Tornano le gare di trial e come da tradizione tocca alla 2 Giorni della Brianza, quest'anno allatrentunesima edizione, riaprire le danze il 23 e 24 febbraio scorso.

Questo strano inverno ha riservato il suo migliorcampionario per la riapertura delle ostilità in campo trialistico con un freddo intenso la mattina del sabato eaddirittura dieci centimetri di nevea coprire paddok, moto e soprattutto le zone controllate la domenica!

Verrà dunque ricordata negli annali del trial come unadelle edizioni più dure, in un contesto che la annovera già come manifestazionecapace di mettere seriamente alla prova la preparazione dei piloti all'esordioin gara.

Nonostante il meteo, buona organizzazione del MC Monza, che con qualche modifica alleprove speciali, permette il corretto svolgimento della manifestazione, la primaperaltro, dopo la scomparsa del suo ideatore, il giornalista e responsabilenazionale Giulio Mauri, recentementescomparso.

Ottima performance per i piloti piemontesi, semprepresenti a questa classica brianzola conosciuta e apprezzata anche all'estero.

Daniele Maurino,dopo una prima giornata sotto tono, sfodera una grande abilità sotto la nevedella domenica e torna a vincere la classe Top, registrando il punteggio piùbasso di tutti e aggiudicandosi per il secondo anno il trofeo, quest'annodedicato a Giulio Mauri; seguono Giacomo Saleri e Luca Cotone.

Nelle altre categorie vince di misura Michele Bosi nella Super e Gianni Tabarelli nelle moto d'Epoca.

Bosio Marco siaggiudica la Entry, mentre i 'ragazzi terribili' del Valli del Canavese TrialTeam, Enzo Rolle e Andrea Coello,nonostante i problemi meccanici accusati da quest'ultimo, vincono conautorevolezza rispettivamente la Over e la Amatori.

Partiranno ora i vari campionati di questa spettacolaredisciplina, di cui vogliamo ricordare le date: italiano, 7 aprile a BoscoChiesanuova (VR), regionale lombardo, 10 marzo a Lazzate (MC Lazzate),regionale piemontese, 14 aprile a Borgiallo (MC Valli del Canavese).

.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto