Dopo la serata di gala di venerdì notte al Perez Art Museum con la presenza del sindaco di Miami, del presidente di Formula E Alejandro Agag, degli ospiti d'onore Karolina Kurkova e Emerson Fittipaldi, il sabato vede in griglia di partenza altri cambi dell'ultima ora: Vitantonio Liuzzi, debuttante in Formula E, sostituisce Michela Cerruti a fianco di Jarno Trulli per il team Trulli, e Charles Pic, dopo l'esordio a Pechino, prende il posto di Ho-Pin Tung.

I punti del FanBoost vanno a Vergne, Duran - dopo l'abbandono di Michela Cerruti, e Senna. In qualifica i più veloci sono, nell'ordine, Jean-Eric Vergne, alla sua seconda pole, Nelson Piquet Jr e Nicolas Prost. Vergne guadagna 3 punti per la pole, mentre Piquet è retrocesso di 5 posizioni per una penalità inflittagli nel GP precedente. In prima fila sono quindi Vergne e Prost, seguiti da Sam Bird.

Nella prima parte della gara Prost non è tra i favoriti per la vittoria finale dopo essere stato superato da Sam Bird. La coppia Vergne e Bird distacca il gruppo degli inseguitori e Bird con un bel sorpasso prende la testa, ma è subito costretto a rallentare per evitare un consumo eccessivo di potenza. Dopo un giro lento di rientro ai box, si ritrova in ottava posizione e fuori dalla lotta per il podio.

Quasi analoga la sorte di Vergne: dopo un lungo pitstop e una perdita di energia si trova indietro di due giri e finisce la gara 18mo, ultimo dei classificati.

In testa si ritrova quindi un trio composto da Daniel Abt, Nicolas Prost e Lucas di Grassi. La lotta vera è nel gruppo che insegue, con il debuttante Scott Speed in forma smagliante. Dopo aver preso la guida degli inseguitori, sorpassa di Grassi per il terzo posto.

Abt, rientrato ai box un giro prima degli altri, ha problemi di consumo e Prost, che lo segue con alle spalle il sopravveniente Speed, decide di prendere lui la testa con un allungo superbo, mentre Speed sorpassa a sua volta Abt in difficoltà e si porta in seconda posizione. L'Americano ha Prost nel mirino, ma, con un solo giro a disposizione ed entrambi i piloti al 100%, Prost riesce a tenere dietro Speed per il suo primo GP da vincitore ed il primo posto in classifica piloti.

Il podio di Miami vede quindi Prost vincitore, Speed secondo e Abt terzo, al suo primo podio.

A parte la gioia di Prost, il più contento di gara e risultato è Speed per la fiducia accordatagli dal team Andretti e per la bella dimostrazione di capacità competitiva. Degli altri debuttanti, Loic Duval ha mostrato la sua classe di vincitore di Le Mans finendo al settimo posto partendo dalla penultima fila, mentre Liuzzi, dopo una partenza alla grande ed una bella corsa iniziale, ha avuto problemi di surriscaldamento della batteria ed è finito sedicesimo.

Di Grassi ha chiuso al nono posto, perdendo la testa della classifica piloti che deteneva dal primo GP. Giro più veloce in gara il 29mo di Nelson Piquet Jr, che incassa 2 punti.

Classifica piloti: il regolarissimo Nicolas Prost, unico pilota a punti in 5 gare su 5 dopo il forfait di Oriol Servià, passa in testa con 67 punti; seguono Lucas di Grassi con 60 e Sam Bird con 52. Con metà del campionato ancora da correre, la battaglia per il primato è ancora tutta da combattere.

Classifica scuderie: e.dams Renault guida la classifica con 110 punti. Seguono Audi Sport ABT con 79 e la Virgin Racing di Sir Richard Branson con 78.

Prossimo appuntamento il 4 aprile 2015 sull'altra costa degli Stati Uniti, a Long Beach in California.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto