Russia e Stati Uniti sono distanti geograficamentee politicamente, ma per Nelson Piquet Jr non conta. La sua prestazione sui duecircuiti di Long Beach in Aprile e di ieri a Mosca ha portato allostesso risultato: primo sul podio.

Circuito

Ricavato alle spalledi Cremlino e Piazza Rossa, il circuito di 2,39 km con 12 curve vienepercorso in senso antiorario 35 volte per una lunghezza totale di80,2 km.

Griglia di partenza

Con il tempo di 1:09.429il velocissimo Jean-Eric Vegne, del team Andretti, conquista la sua terza poleposition davanti alla coppia di brasiliani arci-rivali Nelson Piquet,scuderia NEXTEC, 1:09.449,e Lucas di Grassi, Audi Sport ABT,1:09.685.

FanBoost

I piloti più votati dal pubblico sono Lucas diGrassi, Nelson Piquet e Sébastien Buemi. A loro è assegnato ilpremio di 5 secondi di extra potenza per vettura da usare in gara adeccezione del primo giro.

La gara

A dimostrazione dell'importanza sul risultatofinale di una buona posizione in griglia e di una buona partenza,Nelson Piquet Jr, come già aveva fatto a Long Beach, prende subito latesta superando Vergne al primo giro, e conduce poi tutta la corsadavanti. La prima parte della gara vede sfrecciare nell'ordine Piquet, Vergne,di Grassi e Buemi.

Lucas di Grassi, squalificato dal podio a Berlino,dimostra che le modifiche per le riparazioni fatte allora al musettodella vettura erano irrilevanti ai fini della prestazione e attaccaripetutamente Vergne per la seconda posizione, ma sulle tortuosestrade di Mosca non riesce a trovare il punto per passare epreferisce non rischiare in attesa del momento giusto.

Dietro di loro Sébastien Buemi è costretto a mantenere laposizione, il che gli permette di risparmiare energia e di rimanerefuori per un giro in più prima del pit-stop. Avrebbe potuto esserela strategia vincente, ma, inspiegabilmente, i tecnici del suo team sisbagliano sul tempo minimo di sosta, 58 secondi, e tengono la vetturaferma ai box per 68 secondi facendogli perdere tutto il vantaggioaccumulato.

Per recuperare i 10 secondi, Buemi parte lancia in restaalla caccia di Vergne, usando il FanBoost e toccandosi con lui unpaio di volte nelle chicane, fino a che entrambi si fanno raggiungereda Nick Heidfeld e tutti e tre si toccano al tornantino 11. Niente digrave, tutti sono all'arrivo, con Buemi terzo, seguito da Heidfeld eVergne, che si aggiudica, con l'aiuto del FanBoost, i2 punti del giro più veloce.

Buemi viene però penalizzato con 29secondi di passaggio ai box per rientro in pista a rischio e vieneretrocesso al 9° posto. Nella seconda parte della gara di Grassi si fasotto a Piquet riducendo lo svantaggio da 6 secondi a 1,6, ma devepoi desistere perché l'attacco porta ai limiti massimi latemperatura delle batterie e deve rallentare per raffreddarle.Comunque, un ottimo secondo posto che lascia ancora aperta la stradaper il primato da combattersi a Londra nelle due battaglie finali.

Classifica finale. Nelson Piquet Jr vincedavanti a Lucas di Grassi e Nick Heidfeld. A Jean-Eric Vergne vannosia i 3 punti per la pole che i 2 punti per il giro più veloce.

Classifica piloti. Lotta sempre ristretta a3 piloti: Piquet con 128 punti precede nell'ordine di Grassi 111, eBuemi 105.

Classifica scuderie. e-dams Renault conducecon 187 punti davanti al team Audi Sport ABT con 143 e NEXTEV TCR con132.

Appuntamento a Londra per le ultime due gare il 27e 28 giugno 2015.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto