Valentino Rossi e Jorge Lorenzo si ignorano, segno che la tensione per ciò che è accaduto nel finale del mondiale di Motogp ancora è alta e tra i due non c’è ancora intenzione di riappacificarsi. I due si sono incontrati in occasione della presentazione delle novità Yamaha avvenuta a Milano, ma il gelo è stato palpabile tanto che Rossi e Lorenzo hanno evitato perfino di incrociare gli sguardi, La tensione è salita ancora alle stelle quando è stato proiettato un video con gli highlights del mondiale di Motogp 2015 alla fine del quale il neo campione del mondo ha esultato spalancando la mano in segno delle 5 vittorie iridate, gesto che sicuramente non è piaciuto ai sostenitori di Rossi.

Una interrogazione in Parlamento

La Yamaha festeggia, dunque, ma tra i suoi piloti non corre affatto buon sangue e le polemiche delle ultime gare bruciano ancora tanto. A tal proposito, da segnalare il fatto che la querelle della Motogp è finita perfino in Parlamento con una interrogazione, a firma di alcuni deputati e con primo firmatario Quintarelli di Scelta Civica, con la quale si chiede la verifica sull'andamento delle scommesse sportive a partire da Phillips Island. I deputati chiedono di chiarire se nella verifica costante dell’operato dei concessionari di gioco da parte dell’agenzia della dogana e del monopolio, siano state riscontrate delle anomalie: Nell’interrogazione viene riportata anche la dichiarazione di Lorenzo dopo l’ultima gara del mondiale che ha ringraziato Marquez e Pedrosa per aver compreso il momento e non aver disturbato la corsa del pilota Yamaha verso la vittoria del titolo.

Bwin rimborsa gli scommettitori

A mantenere caldi ancora gli animi riguardo il finale del mondiale è stata anche la scelta del Bookmaker Bwin che ha annunciato l’intenzione di voler restituire i soldi a quanti hanno scommesso sulla vittoria del titolo da parte di Valentino Rossi per aver creduto nella sana competizione.

Nella Motogp, dunque, la tensione è ancora altissima, pare che a nulla siano servite le prove tecniche di pace e distensione avviate dal pilota della Honda Marc Marquez che ha teso la mano a Valentino Rossi, ma per il momento pare che il fenomeno di Tavullia non abbia alcuna intenzione di fare passi indietro sulle sue convinzioni.

Segui la pagina Moto GP
Segui
Segui la pagina Valentino Rossi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!