I numeri hanno già mandato in archivio la stagione 2015 di Formula 1, con Hamilton e la Mercedes ancora una volta campioni del mondo. Per questo motivo, le attenzioni degli appassionati e del Paddock, più che sul prossimo Gran Premio che si correrà ad Abu Dhabi, si concentrano sull'anno che verrà e su quelle che potrebbero essere novità tecniche presentate dalle scuderie, senza dimenticare il mercato piloti. Infatti, nonostante a conti fatti i grandi team abbiano già definito le coppie di driver per la prossima stagione, emergono rumors e indiscrezioni che, qualora venissero confermate, potrebbero portare a dei risvolti clamorosi.

Rosberg non vuole essere più il secondo di Hamilton e Wolff elogia Alonso

Ancora più dell'anno scorso, in questa stagione Lewis Hamilton ha sfruttato al meglio l'enorme potenziale della sua Mercedes, mettendo tutti in riga, a partire dal compagno di squadra Nico Rosberg. I rapporti tra i due, ormai, sembrano irrecuperabili e l'ennesimo smacco subito dal 30enne pilota tedesco che ha visto nuovamente trionfare, a suon di record, il rivale britannico, potrebbe aver aperto all'interno del team Mercedes una frattura insanabile. Infatti, Rosberg è segnalato come molto infastidito dal ruolo di prima guida assoluta che ormai Hamilton, campione del mondo in carica, si è ritagliato all'interno del team tedesco e non sopporterebbe un'altra stagione da comprimario.

A peggiorare la situazione sono arrivate le dichiarazioni di Toto Wolff verso Fernando Alonso.

Il direttore esecutivo della Mercedes ha definito il pilota spagnolo uno dei più forti della Formula 1, lasciandosi scappare un "sarei ben felice di averlo in squadra con me" che sta facendo non poco rumore all'interno del Circus. Certo, Wolff ha subito chiarito che nel massimo rispetto dei suoi driver, la scuderia tedesca non ha mai avvicinato Alonso, però è innegabile che questa "confessione" rischi di aggravare l'insofferenza di Rosberg.

Naturalmente, risultati alla mano, Hamilton è intoccabile, e se i rapporti tra il 30enne figlio d'arte e il team campione del mondo dovessero diventare sempre più tesi, non è da escludere che possa esserci un avvicinamento con Alonso, il quale sta soffrendo e non poco i guai della Mc Laren Honda che lo costringono a navigare a vista in fondo allo schieramento.

D'altro canto, l'ex pilota Ferrari continua a sperare anche nella Red Bull, dove gli ultimi risultati negativi di Ricciardo potrebbero portare ad un clamoroso addio.

Ferrari guarda al futuro con Mick Schumacher

Per quanto riguarda gli altri team, mentre in Ferrari si pensa al futuro con Mick Schumacher che ha girato a Monza a bordo di una F4 sotto gli occhi di Luca Baldisserri, ex ingegnere di pista di Michael Schumacher e ora responsabile dell'Academy della Rossa alla ricerca di giovani talenti, il terzo pilota del "cavallino rampante", Esteban Gutierrez, si accasa alla nuova Hass andando a formare una coppia interessante con l'ottimo Grosjean. La Renault, che riproporrà una scuderia tutta sua dopo aver acquistato la Lotus, dopo aver tentato invano di convincere Button a lasciare la Mc Laren, sembra orientata alla conferma di Maldonado e alla promozione come prima guida di Joylon Palmer, 24enne figlio d'arte di Jonathan Palmer.

Insomma, i sedili rimasti vuoti sono pochi, ma attenzione a malumori, speranze e strategie delle varie scuderie che potrebbero causare imprevisti ribaltoni durante il mercato piloti.

Segui la pagina Ferrari
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!