E' stata diramata la lista degli atleti azzurri che prenderanno parte ai Giochi Paralimpici in programma a Rio de Jainero. Salirà sull'aereo che porterà gli atleti in Brasile anche l'atleta salernitano Emanuele Di Marino. Per lo specialista dei quattrocento metri è la prima partecipazione in assoluto alla rassegna cinque cerchi. Lo specialista del giro di corsa sfiorò la qualificazione nel 2012 ma per una complessa questione legata al regolamento rimase fuori in extremis. Dopo anni di duri allenamenti Emanuele è riuscito a coronare il suo sogno.

Sarà in pista a Rio de Jainero. Le Paralimpiadi inizieranno il 7 settembre. La fiaccola si spegnerà il 18 settembre. Il ventisettenne ha espresso la gioia per l'importante traguardo raggiunto sul suo profilo Facebook.

Un sogno realizzato dopo quattro anni

Il giovane ha voluto ringraziare in particolar modo il suo coach Hayley Ginn. "Voglio dire un grande grazie a tutte le persone che hanno lavorato con me in questi quattro anni - ha precisato l'atleta salernitano sul social network. Sono in tanti da menzionare ma un ringraziamento particolare va alla mia metà ed alla mia famiglia. Senza il loro apporto non sarei mai riuscito a centrare questo traguardo". Emanuele è carico a mille e spera di completare il lavoro svolto in questi quattro anni centrando un risultato importante sulla pista olimpica di Rio de Jainero.

L'atleta è riuscito avincere la sua disabilità.

Doppio ai campionati Europei

Nato con un piede torto congenito l'atleta paralimpico è riuscito a vincere, attraverso lo sport, la sua sfida con la vita. Ora ha realizzato il sogno più grande: partecipare alla rassegna a cinque cerchi. Sarà uno degli azzurri di punta della squadra di atletica.

Agli ultimi campionati Europei ha conquistato due medaglie di bronzo. La prima nella sua specialità, i quattrocento metri, l'altra nella staffetta. Il podio è un sogno ma Emanuele Di Marino in più di una circostanza ha dimostrato che nulla è impossibile e nella vita è riuscito a superare ostacoli decisamente più alti. Saranno novantaquattro gli atleti paralimpici in gara. Dodici gli iscritti alle gare di atletica.