Giornata di presentazioni in casa Quick Step - Floors e Bora - Hansgrohe. Il team belga, reduce da una buona stagione nei GT ma da un rendimento deludente nelle Classiche di un giorno, torna all’antico causa abbandono dell’ex mani sponsor Etixx e del ritorno dello storico brand Quick Step. Ritorno al passato anche per quanto riguarda la divisa ufficiale della stagione 2017: prevalenza del celeste con maniche bianche e la mente va agli anni in cui la Quick Step dominava le corse di un giorno con i vari Tom Boonen (ancora in Rosa per la sua ultima stagione) e il nostro Paolo Bettini.

Ingaggio pesante per il 2017 è quello di Philippe Gilbert che avrà il compito di portare a casa risultati nelle Classiche delle Ardenne; in ottica Fiandre e Roubaix, oltre a Boonen, confermati Niki Terpstra e Zdenek Stybar oltre ai sempre presenti Matteo Trentin e Stijn Vandenbergh. Da seguire con attenzione, inoltre, anche Fernando Gaviria, brillantissimo alla Sanremo dello scorso anno e vincitore anche della Parigi-Tours. In ottica grandi giri, la squadra sarà incentrata sul talento di Bob Jungels, che tornerà al Giro d’Italia dopo la Maglia Bianca conquistata quest'anno, e di Julian Alaphilippe, orientato sul Tour de France oltre che nelle “sue” Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi.

Per le volate, leader indiscusso è, ovviamente, Marcel Kittel, reduce da una stagione con luci e ombre.

Bora, Sagan ma non solo

Atmosfera da primo giorno di scuola in casa Bora-Hangrohe. La formazione tedesca, all'esordio nel circuito WorldTour, è stata una delle regine dell’ultimo Ciclomercato con l'ingaggio, su tutti, del due volte campione del mondo Peter Sagan. Il fenomeno slovacco ha portato con sé anche l’importante sponsorizzazione da parte di Specialized che lascia l’Astana (oltre alla defunta Tinkoff) proprio per sposare il progetto tedesco potendo ancora puntare su un testimonial del calibro di Sagan.

Per la rinnovata Bora, capitani per i grandi giri saranno Rafal Majka e Leopold Konig. I due sono in ballottaggio per un posto da leader al Giro e al Tour: le voci delle ultime ore danno Majka partente da capitano in Francia con Konig alfiere in Italia. Scontato l'obiettivo della Sanremo e delle Classiche del Nord con Sagan, favorito numero uno per questo genere di prove. Divisa rinnovata anche per i tedeschi con una predominanza del nero e il banco del nuovo co-sponsor Hansgrohe che prende il posto di Argon 18 e che sarà fornitore dell’Astana.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!