Soltanto il tempo di tirare un po’ il fiato con il secondo giorno di riposo e il Giro d’Italia 2017 riprende la sua corsa dal cuore umbria il 16 maggio con la decima tappa, da Foligno, che ospita il Giro per la settima volta, a Montefalco, novità tra i luoghi del Giro. La frazione umbra è anche la prima cronometro individuale e si sviluppa su un percorso di 39,8 km non propriamente per specialisti che potrebbe delineare un nuovo volto alla classifica generale.

La partenza del primo corridore è fissata alle 12.50 dalla piazza della Repubblica di Foligno; l'arrivo dell'ultimo al traguardo nel Borgo di Montefalco è atteso intorno alle 17.30.

Diretta tv come di consueto su RAI 2 dalle ore 14.05, anche in streaming su Rai Play, oltre Eurosport per gli abbonati.

Il percorso

I 39,8 chilometri della cronometro del ‘Sagrantino’, in omaggio ai vitigni doc della zona percorsa, saranno gli unici in Umbria per questa edizione del centenario. Primi 12 pianeggianti, da Foligno si procede verso la frazione di Fiamenga per giungere al primo rilievo cronometrico (ai 9,8 km) in quel di Bevagna. Solo un paio di chilometri avanti si inizia a fare sul serio con un tratto mosso fino al traguardo.

Raggiunto il bivio per Torre del Colle, transitando per Madonna delle Grazie inizia la salita verso San Marco, quasi 5 km con pendenza superiore al 4%.

In ascesa veloce il tratto successivo di circa 6 km conduce i corridori a Bastardo, ove è posto il secondo rilevamento intermedio (al km 28,2). Poi si prosegue per Bivio Moscardini e Cerrete prima di salire fino a Montefalco.

Ultimi chilometri

Lasciata alle spalle Bastardo comincia un tratto in falsopiano a salire, poi un nuovo tratto in salita di 2 km prima degli ultimi chilometri in lieve ascesa che anticipano gli ultimi 1000 metri in pendenza al 5% fino al traguardo.

I favoriti - Una prova contro il tempo complicata che i big dovranno interpretare con attenzione. Tra i favoriti della vigilia, oltre gli specialisti delle crono come l’olandese Tom Dumoulin (Team Sunweb) o lo statunitense Tejay van Garderen (Team BMC), per caratteristiche del percorso questa crono sembra adatta anche per l’attuale leader della classifica generale Bob Jungels (Quick-Step Floors) e per il suo inseguitore più immediato Geraint Thomas (Team Sky), dopo le otto tappe fin qui disputate.

Ma la cronometro del ‘Sagrantino’ potrebbe ovviamente esaltare anche le doti dello stesso Vincenzo Nibali.