Il conto alla rovescia dice che mancano solo tre giorni all’inizio dell’attesissimo Giro d’Italia 2017, al via venerdì 5 maggio con la prima tappa Alghero-Olbia. Lista dei partecipanti a questo punto delineata, andiamo allora a scoprire una delle squadre più attese alla Corsa Rosa 100: il Bahrain Merida Pro Cycling Team capitanato da Vincenzo Nibali.

Voluto dal principe Nasser bin Hamad Al Khalifaavra, appassionato praticante e agonista sia nel Ciclismo che nel triathlon e nell’equitazione, il neonato team bahreinita partecipa per la prima volta a un Grande Giro e avrà ovviamente nello Squalo di Messina la sua punta di diamante, che insieme a Nairo Quintana è il grande favorito a vincere il “Trofeo Senza Fine”

La rosa Bahrain Merida, in extremis anche Gasparotto

La Bahrain Merida negli ultimi giorni si è vista costretta a un cambio di strategia nello scacchiere della squadra per il forfait di Ramunas Navardauskas a causa di problemi gastrointestinali, al posto del passista lituano è stato convocato Enrico Gasparotto.

Diramata dal ds Gorazd Stangelj, questa la rosa definitiva del Bahrain Merida al Giro del Centenario: Agnoli, Boaro, Gasparotto, Moreno, Nibali, Pellizotti, Pibernik, Visconti e Siutsou.

Nibali e gli altri, tutti gli uomini del Team

Molto Made in Italy nel team con licenza mediorientale. Vincenzo Nibali è il faro intorno al quale è stata costruita la squadra; ad aiutare il capitano nell’impresa di trionfare nel secondo Giro d’Italia consecutivo ci sono Valerio Agnoli, classe 1985, fedele dello Squalo già nell’Astana, il citato Enrico Gasparotto, classe 1982, che ha vinto due edizioni della Amstel Gold Race (2012 e 2016) e arriva anche lui dalla squadra kazaka.

Quindi, Manuele Boaro, 30 anni di Bassano del Grappa, Franco Pellizotti, 39enne friulano di Latisana e Giovanni Visconti, classe 1983, ex Movistar, maglia azzurra al Giro 2015 che da rivale diventa gregario di Nibali e nelle tappe di montagna il suo contributo al risultato del capitano potrebbe risultare determinante.

Completano la rosa lo spagnolo Javier Moreno, 33enne andaluso di Jaén, al suo secondo Giro dopo la partecipazione nella scorsa edizione con la Movistar (ritirato alla settima tappa), lo sloveno Luka Pibernik, classe 1993, e il 35enne bielorusso Kanstantsin Siutsou, che partecipa al suo ottavo Giro d’Italia e vanta come migliore piazzamento in classifica generale il nono posto ottenuto nel 2011.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!