20 giugno 2017 - Una nuova pagina nella storia del basket italiano apre i ricordi dei nuovi campioni italiani: Umana Reyer venezia. I sogni del neo Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro si sono realizzati. Parliamo dell’anno 2006 quando Brugnaro inizia la sua avventura nel club.

La storia

Brugnaro racconta la prima volta che entrò al Taliercio – l’attuale palasport del comune di Venezia – dove trovò solo un grande calore umano.

Il progetto della nuova Reyer andava ben oltre il basket ma per questo bisogna lavorar duro, ridare un pezzo di storia alla una nuova squadra di basket in modo tale che fosse ricordata come un simbolo di unione della propria città. In quei primi anni il club si sosteneva grazie al volontariato, le strutture erano quasi inesistenti a tal punto di non distinguere neanche i numeri dal tabellone. Undici anni ci sono voluti per creare una società degna di nome e rispetto.

Nella casa madre si trova un’enorme foto della Misericordia dove si riporta un tributo alle origini con su scritto: “Reyer, dal 1872” anche se, la vera svolta, ha inizio dal 1 luglio del 2006 quando, l’allora Presidente del club Luigi Brugnaro, sponsorizza la Reyer Basket con il marchio Umana puntando dritti ad un unico obiettivo dove nessuno ancora credeva in una nuova era dell’oro.

La nascita

11 anni per inseguire un sogno trasformatosi oggi in realtà.

L’ex manager dell’area tecnica Federico Casarin (attuale Presidente) ed il capo del marketing Paolo Bettio, con l’ex Presidente Brugnaro, si incontravano al ristorante per discutere del loro nuovo progetto e parlare di quale tecnica adottare sulla nuova strategia di gioco. L’impostazione che veniva richiesta ai giocatori si studiata vedendo le semifinali di basket giocate a Treviso. Brugnaro, da grande sognatore, ha sempre guardato oltre ogni aspettativa e già parlava dei futuri derby con la Benetton Treviso o delle partire contro la Olimpia Milano.

Tutto a tempo debito

L’avventura parte da zero e con il grande entusiasmo che emanava il Presidente alla propria squadra. Con le prime vittorie si intravedono i primi risultati positivi; nel 2009 arriva la promozione in LegaDue, la squadra femminile conquista la Coppa Italia, i tre anni che trascorrono prima che la squadra maschile passi in Serie A, il progetto Reyer Baby che offre la possibilità a tutti i nati nel territorio Veneto, di ricevere un gadget Reyer con una lettera di benvenuto (distribuiti ben 80 mila).

Alti e bassi in tutti questi anni, sacrifici e duro lavoro hanno portato la Umana Reyer ad essere la realtà che conosciamo oggi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto