Settima tappa della Vuelta Espana da Llìria a Cuenca piuttosto monotona fino alla salita finale, condita per più di 180km da una fuga di 14 uomini comprendente nomi importanti come quello di Matej Mohoric (UAE Fly Emirates) che poi è giunto trionfante, Pavel Poljanski (Bora-Hansgrohe) che anche oggi come ieri deve accontentarsi del piazzamento d'onore dopo tanti chilometri allo scoperto e Josè Joaquin Rojas (Movistar), il più accreditato per la vittoria odierna che però ha perso l'attimo in cui lo sloveno ha sferrato l'attacco decisivo.

Insieme ai due giunge Thomas De Gendt (Lotto-Soudal) che per l'ennesima volta, centra la fuga di giornata ma non riesce a concretizzarla. In fuga oggi anche Alessandro De Marchi (BMC) il quale in un primo momento era riuscito ad accodarsi ai quattro davanti ma che successivamente non è stato in grado di seguire il forte ritmo sul lastricato del GPM di terza categoria a 13 chilometri dal traguardo, il rosso di Buja, come viene soprannominato, arriva in quinta posizione davanti a Floris De Tier (Lotto NL-Jumbo) entrambi a 27 secondi dal vincitore e a 11" dal terzetto battuto.

Nel mezzo Jens Bol (Manzana-Postobon) a 29" che per molto tempo ha coronato il sogno di indossare la Maglia Rossa, ma che nonostante tutto fa un grande balzo in avanti in classifica, Anthony Perez (Cofidis) e Arnaud Corteille (FDJ) rispettivamente nono e decimo con un minuto e mezzo di ritardo. Gli altri quattro fuggitivi di giornata Aldemar Reyes (Manzana-Postebon), Richard Carapaz (Movistar), Alexis Gougeard (AG2R La Mondiale) e Rafael Reis (Caja-Rural) arrivano con più di due minuti ma con un notevole vantaggio sul gruppo maggiore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Giornata tranquilla per gli uomini di classifica

Il gruppo guidato dal Team Sky ha vissuto una giornata abbastanza tranquilla con il solo vento a dare fastidio alla marcia dei corridori in due occasioni nelle quali però nessun uomo di classifica si è fatto trovare impreparato. Lo squadrone inglese ha scandito il ritmo anche nella difficile salita finale dove nessuno ha avuto il coraggio di provare a mettere in difficoltà la leadership di Chris Froome (Team Sky).

Tutto il gruppo taglia il traguardo insieme con 8 minuti e 38 secondi dal vincitore di tappa Mohoric. Domani tappa più nervosa da Hellìn a Xorret de Catì con un gran premio della montagna di prima categoria nel finale con scollinamento a soli 2,9km dal traguardo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto