La fine della stagione del ciclismo è anche il momento per salutare chi ha deciso di appendere la bici al chiodo. Qualche big ha già smesso a stagione ancora in corso, come Tom Boonen già nelle classiche di primavera o Alberto Contador al termine della Vuelta Espana. In tanti lo stanno invece facendo adesso e ai corridori che già hanno annunciato ufficialmente il ritiro se ne aggiungeranno purtroppo altri che non troveranno un contratto per la prossima stagione.

Da Boonen a Contador, i ritiri a stagione in corso

È ormai una consuetudine per molti campioni quella di lasciare il ciclismo non al termine della stagione ma dopo una corsa particolarmente significativa per la propria carriera.

È stato così per Tom Boonen, che ha appeso la bici al chiodo dopo aver fallito l’assalto alla quinta Parigi Roubaix, e per Alberto Contador che ha lasciato al termine di una Vuelta Espana in cui ha regalato emozioni forti. Anche Thomas Voeckler ha scelto questa opzione, decidendo di smettere al Tour de France, la corsa che lo ha reso celebre. Haimar Zubeldia ha dato l’addio alla corsa di casa, la Clasica San Sebastian di fine luglio. Più doloroso è stato l’addio a stagione in corso di Adriano Malori. Ad appena 29 anni il corridore parmense ha dovuto lasciare il ciclismo a causa del terribile incidente del gennaio 2016. Quest’anno Malori ha provato a tornare partecipando ad un paio di corse, abbastanza per capire di non poter più essere un corridore professionista.

Anche Quinziato, Tiralongo e Fedi lasciano

Il grosso dei ritiri viene però ufficializzato in questi giorni, con la stagione europea ormai chiusa e le ultime gare che si stanno correndo in Asia. Il prossimo anno non vedremo più in gruppo due dei veterani del ciclismo azzurro, Paolo Tiralongo e Manuel Quinziato. Ha annunciato l’addio anche il 26enne Andrea Fedi, vincitore l’anno scorso del Trofeo Laigueglia.

Fedi è stato fermo per molti mesi a causa di un infortunio al ginocchio e alla fine ha dovuto arrendersi. Tra gli stranieri spicca nell’elenco dei corridori ritirati l’americano Andrew Talansky. A 28 anni e con un Delfinato nel palmares l’americano ha deciso di lasciare e di dedicarsi al triathlon. Altri nomi eccellenti che smettono al termine di questo 2017 sono Tyler Farrar, vincitore di tappe in tutti i grandi giri, Jurgen Van den Broeck, Arnold Jeannesson, Martin Velits, Angel Vicioso, Martin Elmiger, Remy Di Gregorio, Frederik Veuchelen, Francis Mourey, Thierry Hupond.

Segui la nostra pagina Facebook!