Siamo alla penultima giornata del Sei Nazioni [VIDEO], il bilancio dell’Italia è negativo. L’unica partita in cui la Nazionale se l’è giocata più è quella contro la Francia, disputando un buon primo tempo ma cedendo nel secondo.

L’eventualità di una vittoria contro il Galles era da escludere fin da subito: i gallesi pur schierando molte riserve sono troppo forti. Parisse e compagni si arrendono quindi ancora una volta ai padroni di casa.

Partenza in discesa e presunta ripresa

Un possibile Cucchiaio di Legno si avvicina: dobbiamo battere assolutamente la Scozia la settimana prossima. Non bastano infatti le mete di Minozzi e Bellini a ribaltare il risultato dopo la nostra partenza da incubo.

Dopo sei minuti i gallesi avevano già segnato due mete trasformata entrambe da Anscombe. Nonostante ciò il possesso palla è favorevole all’Italia che continua a difendere bene. Per venti minuti giochiamo anche in superiorità numerica ma non riusciamo a guadagnare nemmeno un punto. Sbagliamo inoltre diverse volte a pochi metri dalla meta avversaria e Allan sbaglia un calcio che potrebbe farci accorciare le distanze. Aggiungiamoci poi un calcio stoppato che regala ai gallesi un’altra punizione, fa sì che non ci siano più speranze per gli Azzurri.

L’allenatore O’ Shea prova nel finale a far entrare Canna che contribuisce alla meta di Bellini, ma nulla può fare a risollevare le sorti della squadra.

La delusione è veramente tanta: aldilà del risultato, la squadra italiana ormai è travolta dalla propria inferiorità sul campo nonostante il cuore e la buona volontà sempre presente [VIDEO]in campo.

La squadra femminile vince

Qualche ora prima al Principality Stadium, ha giocato anche la squadra femminile azzurra.

Si tratta di una partita importantissima: le azzurre non potevano fallire in chiave ranking dopo i numerosi passi avanti fatti nello scorso Mondiale di categoria.

Le ragazze partono bene segnando la prima meta al nono minuto grazie a Locatelli. Alla mezz’ora del primo tempo, le gallesi passano in vantaggio con un piazzato della Wilkins e poi con la meta di Butchers. Ma alla fine del primo tempo regolamentare, le italiane passano in vantaggio con Magatti e poco dopo l’inizio della ripresa arriva la terza meta con Rigoni. Nel finale le gallesi segnano una meta al 73' e rientrano in gara. Il risultato finale è 15-22 per noi: a gara quasi terminata le nostre vanno in meta con di Sillari.