Ennesima sconfitta per l'Avellino, quest'oggi battuto dal Bari - in pieno recupero - grazie alla rete di Karamoko Cissé, al 46esimo del secondo tempo. I pugliesi vincono in rimonta. Decisiva una zampata del centravanti guineano. Il brasiliano Nene aveva riportato lo score in parità, dopo la marcatura iniziale siglata da Vajushi (avellino). Buio pesto per la squadra di Mister Walter novellino.

Il match Avellino-Bari valevole per la 29esima giornata del campionato di Serie B

Dopo la sconfitta di Parma, non si arresta la serie di risultati negativa del team del presidente Walter Tacconi.

Al Partenio-Lombardi scende in campo una squadra spenta e lenta nelle manovre che regala i tre punti agli ospiti. L'Avellino non vince dal 24 febbraio scorso: nelle ultime sei partite ha conquistato appena tre punti (tre pareggi e tre sconfitte). Mister Novellino cambia schema tattico scegliendo un classico 4-4-2. La novità è Vajushi, in campo da titolare per la prima volta. I padroni di casa cercano di fare la gara, ma è subito il Bari a sfiorare il vantaggio in diverse occasioni, prima con un sinistro velenoso dal limite dell'area di rigore di Iacolano al 25esimo del primo tempo, poi con Nene' che di testa manda il pallone di poco alto sulla traversa.

Novellino cerca di dare una scossa ai suoi invertendo i due esterni. Scelta che si rivela vincente perchè alla prima occasione al 31esimo della prima frazione di gara - la sola di tutta la partita - l'Avellino mette a segno la rete del vantaggio: è Vajushi, miglior in campo dei lupi, su assist di Kresic, a battere l'estremo difensore Micai con un destro a giro. Una straordinaria prodezza tecnica per l'esterno dell'Avellino.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie B

Nel secondo tempo il Bari non ci sta e realizza il goal dell'1-1 con Nenè che di testa insacca i padroni di casa. Cissè, subentrato all' 88esimo a Galano, e supera Lazzerini con un bolide da fuori area. La sostituzione di mister Fabio Grosso si rivela vincente e azzeccata. Il suo attaccante realizza il vantaggio, in rimonta, dopo soli tre minuti dal suo ingresso in campo.

A rischio la panchina di Novellino

Mister Novellino rischia l'esonero.

Il tecnico irpino è già in discussione da alcune partite. Ora, dopo quest'altra sconfitta, sembra avere davvero le ore contate. L'allenatore nel post-partita della sfida con il Bari ha dichiarato che si tratta di una pesante sconfitta ma che, nel contempo, la sua squadra ha espresso un bel gioco. Poi un calo di attenzione nel secondo tempo. Novellino si dichiara l'unico responsabile e scarica le colpe sui troppi infortuni e le poche sostituzioni a disposizione.

Sul suo futuro il tecnico dice di non volersi dimettere perchè ha una dignità ed è abituato a lottare fino in fondo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto