A 50 anni dalla storica competizione che vide trionfare Sir Robin Knox-Johnston, la Golden Globe Race fa il suo grande ritorno. Il giro del mondo in solitario che nel 1968 trasformò in una leggenda vivente Bertrand Moitessier, ora come allora, conta un unico italiano in gara: il toscano Francesco Cappelletti.

Senza assistenza, satelliti e scali, le 30000 miglia di navigazione - ovvero quasi 9 mesi in balia degli oceani - rappresentano una sfida enorme non solo sul piano tecnico, ma anche a livello fisico e mentale. I concorrenti potranno infatti contare solo sulle proprie risorse, navigando in autosufficienza alimentare ed energetica per tutta la durata del percorso e senza poter far uso della tecnologia satellitare moderna.

Le limitazioni previste dal regolamento impongono l'utilizzo di imbarcazioni e attrezzature simili a quelle della prima edizione; Francesco navigherà a bordo di 007, un Endurance 35 del 1970 (due alberi e lungo 10,80 metri), che sta sottoponendo a numerosi lavori di adeguamento in vista della gara ormai alle porte. 007 si distingue dalle altre iscritte per essere quella con il maggior quantitativo di energia solare a bordo e per il Microwater speciale (tutto elettromeccanico come i materiali usati all’epoca del primo GGR) di cui è fornita.

Gli 800 watt di pannelli fotovoltaici flessibili installati su 007 sono a marchio Solbian, azienda affermata nel settore del fotovoltaico nautico che negli anni ha equipaggiato navigatori del calibro di Giovanni Soldini con il suo VOR 70 prima e Multi 70 poi.

Il fotovoltaico servirà ad alimentare gli accumuli forniti da CRUX (Batterie al Piombo) per dare energia al Microwater di Morelli Spa, in grado di convertire l’umidità dell’aria in acqua potabile.

Innovative Automation, per conto di Morelli Spa, ha integrato tutto il sistema con l’impiantistica elettrica di bordo. Una vera corsa contro il tempo quella di Francesco in questo ultimo periodo, che ha dovuto compiere in tempi record tutti i lavori necessari per preparare la barca alla competizione e che dovrà perentoriamente ultimare la preparazione prima dell'11 giugno prossimo.

Il programma della Golden Globe Race 2018 si aprirà infatti in tale data, l’11 giugno, da Falmouth, in Cornovaglia con le verifiche tecniche delle imbarcazioni in gara, seguirà la parata il 14 giugno. Il gruppo dei partecipanti si dirigerà poi a Les Sables d’Olonne, Francia, per la partenza ufficiale del giro del mondo, prevista per il 1 luglio.

Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!