Ci siamo lasciati alle spalle il Giro d’Italia con il successo di Chris Froome. In attesa del Tour de France, verranno disputate altre corse di Ciclismo. Una di queste sarà il Tour de Suisse. L’appuntamento con l’82ª edizione sarà fissato dal 9 al 17 giugno 2018 in Svizzera. L’anno scorso vinse Simon Špilak. Lo sloveno precedette in classifica Damiano Caruso e Steven Kruijswijk. L’ultimo successo italiano risale al 1999, quando a trionfare fu Francesco Casagrande. Cosa accadrà nel corso di questa edizione? I corridori al via saranno di primissimo livello.

Da segnalare nella start-list i tre capitani della Movistar: Alejandro Valverde, Nairo Quintana e Mikel Landa.

A contendergli il successo vedremo anche Richie Porte, Rigoberto Uran e Jakob Fuglsang, presenti poi anche sulle strade della Grande Boucle. Tra i cacciatori di tappe figureranno Peter Sagan e Greg Van Avermaet, oltre a Philippe Gilbert e i velocisti Fernando Gaviria, André Greipel e Arnaud Demare. Per quanto riguarderà gli italiani, occhi puntati su Damiano Cunego, che con la sua Nippo-Vini Fantini ha ricevuto l’invito come wild-car. Il veronese si è già messo in luce in passato al Giro di Svizzera, conquistando un secondo posto nel 2011 alle spalle di Levi Leipheimer. La truppa di italiani vedrà anche la presenza di Diego Rosa, Sonny Colbrelli, Daniel Oss, Jacopo Guarnieri e Simone Petilli. A questo punto non ci resta che scoprire le tappe in programma.

Giro di Svizzera: tappe e percorso

Si comincerà con una cronometro a squadre nella cittadina di Frauenfeld di 18,3 Km come 1ª tappa. Prima parte un può più impegnativa della seconda parte, dove la strada sarà completamente pianeggiante e si potranno spingere lunghi rapporti in bicicletta. Frauenfeld ospiterà anche la 2ª tappa, con un percorso di 155 Km in circuito, che prevederà l’ascesa al GPM di Herdern per 4 volte.

Sarà impegnativa anche la 3ª tappa da Oberstammheim a Gansingen di 182,8 Km. Nel finale bisognerà affrontare ben 5 GPM ravvicinati, all’interno di un circuito, come fosse una delle Classiche di primavera. La 4ª tappa Gansingen-Gstaad misurerà 189,2 Km e proporrà una sola difficoltà altimetrica, rappresentata dalla salita di Saanenmöser. Al termine, seguirà la discesa verso il traguardo.

Nella 5ª tappa da Gstaad a Leukerbad di 155,7 Km si affronterà inizialmente il Col du Pillon, per poi proseguire in pianura per buona parte della frazione. Nel finale ci saranno da scalare Montana Village (HC) e la salita conclusiva verso il traguardo. Si farà ancora fatica nel corso della 6ª tappa Fiesch-Gommiswald di 186 Km, con Furkapass e Klausenpass, entrambi Hors Catégorie. La conclusione sarà in cima ad uno strappo breve, ma impegnativo. Probabile che a giocarsi il successo parziale sia un gruppetto ristretto di corridori. La 7ª tappa Atzmännig-Arosa di 170,5 Km proporrà un altro arrivo in salita (HC). Seguirà l’8ª tappa a Bellinzona di 123,8 Km all’interno di un circuito cittadino, mentre la conclusione avverrà nella 9ª tappa con la cronometro individuale di 34,1 Km, sempre nella città di Bellinzona.

Gli appassionati di ciclismo potranno seguire la diretta tv su Eurosport. La Rai non trasmetterà in chiaro il Tour de Suisse, ma proporrà il Giro del Delfinato.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!