Tra una gara e l'altra, Rafa Nadal non dedica il suo tempo solo alla preparazione sportiva per gli internazionali di Tennis ma a Roma ha anche trovato il tempo di stringere un accordo con l'associazione Abilis che contribuirà alla Fondazione Rafa Nadal per l'aiuto ai bambini in difficoltà.

La Fondazione Rafa Nadal

Il Centro della Fondazione Rafa Nadal è il primo progetto realizzato da Rafa Nadal, nell'ottobre 2014 tra il quartiere di Nou Llevant e La Soledat a Palma di Maiorca.

Pubblicità
Pubblicità

Questo progetto è il frutto degli anni di esperienza, del lavoro svolto e dei risultati ottenuti con i progetti seguiti dalla Fondazione fin dai primi giorni della sua attività, che sono ora in una fase di consolidamento.

Il Centro Fondazione Nadal ha aperto i battenti nell'ottobre 2015 dopo un primo anno in cui il progetto è stato provvisoriamente realizzato in strutture comunali. Attualmente partecipano al progetto circa 200 ragazzi e ragazze provenienti da ambienti socialmente svantaggiati.

Il Centro segue lo stesso concetto di altri lavori della Fondazione Rafa Nadal: educazione attraverso lo sport, perché la Fondazione crede che lo sport sia uno strumento fondamentale per l'integrazione personale e sociale. La Fondazione ha attività dello stesso tipo e lo stesso spirito anche in India. Esiste poi un altra attività di livello internazionale che è invece destinata al perfezionamento dei tennisti più promettenti.

Gabriella Carlucci direttrice artistica del Festival Italo/Spagnolo "Fiesta!"

L'associazione Abilis, presieduta da Marina Benvenuti con sede in Roma, organizza da tre anni a Mallorca il Festival del Cinema Italo/Spagnolo denominato "Fiesta!" che ha l'intento di promuovere il cinema italiano in Spagna e segnalare le opere più interessanti della produzione ispanica ai distributori italiani.

Pubblicità

Abils ha deciso di collaborare con la fondazione Nadal regalando alla stessa 1000 peluche che raffigurano il piccolo Cavalier King Charles Spaniel, di nome Rafa e di proprietà di Gabriella Carlucci, direttrice artistica di Fiesta, che sin da cucciolo ha imparato ad assistere alle partite di Rafa Nadal trasmesse in televisione come un vero fan del grande tennista. Infatti al momento della consegna simbolica del primo peluche era presente con tutte le feste e le effusioni che solo i migliori amici dell'uomo sanno esprimere.

Il ricavato della vendita dei peluche sarà interamente devoluto alla Fondazione Rafa Nadal di Mallorca e magari il cagnolino della Carlucci, romano doc, un giorno potrebbe diventare la mascotte dei tennisti spagnoli e festeggiare ancora un campione di solidarietà.

Leggi tutto