Dodici mesi fatti di successi, tra campionati e coppe, sia in ambito Figc che nelle attività Csi. Al decimo anno di vita il Futsal Nuceria, realtà di calcio a cinque femminile nata a Nocera Inferiore, fa festa grande e guarda con fiducia al prossimo appuntamento: a settembre le rossonere debutteranno nel campionato nazionale di Serie A2. Il titolo Csi (Centro Sportivo Italiano) è l'ultima impresa in ordine di tempo centrata dalle salernitane. L'impresa è stata centrata nell'ultimo week end a Montecatini Terme, al termine di tre giorni all'insegna di emozioni e sfide combattute. In Italia nessun altra squadra di calcio a cinque è riuscita a vincere tutte le competizioni affrontate nell'anno sportivo da poco concluso.

Futsal Nuceria, un anno da incorniciare

Le salernitane hanno superato in finale le siciliane del Club San Nicolò di Acireale al termine di una gara equilibrata e conclusasi con il successo di misura firmato Celeste Attanasio. Un'impresa maturata dopo un lungo percorso fatto di lavoro e grandi sacrifici. Correva l'anno 2008 quando Peppe Dello Ioio, ex cestista, decise di assecondare la passione calcistica delle figlie Benedetta e Annaclaudia: fondò il Nuceria di calcio a 5, partendo da zero, da mister al debutto, Dieci anni dopo, ecco una 'raccolta' favolosa di successi al termine della stagione sportiva 2017-2018: vittoria nel campionato regionale campano Figc di Serie C, vittoria in Coppa Campania, vittoria nella fase nazionale di Coppa Italia con automatica promozione in Serie A2, vittoria nella fase regionale del campionato Csi, vittoria domenica scorsa del campionato nazionale Csi con tanto di scudetto.

Successi in serie ma ora scatta l'allarme Palazzetto

Fin qui i successi che fanno del Futsal Nuceria tra le squadre protagoniste della stagione di calcio a 5 che si è appena conclusa. Ma ora vengono i problemi che la società dovrà affrontare e superare alla svelta. Per disputare un campionato nazionale, Pina Lamberti e compagne hanno necessariamente bisogno di un aiuto da parte dell'imprenditoria di Nocera Inferiore e Nocera Superiore, città che rappresentano una sola comunità di circa settantamila abitanti.

Sponsor e aiuti a parte, esiste anche il punto interrogativo sulla piena disponibilità del Palazzetto dello Sport di Nocera Inferiore per le gare casalinghe delle rossonere. I lavori per le Universiadi potrebbero mettere in forse la disponibilità immediata dell'impianto, costringendo il Nuceria a giocare altrove e quindi ad ulteriori spese per poter partecipare degnamente al campionato conquistato sul campo.

Insomma la richiesta del club ai nocerini, amministratori e imprenditori, è chiara: "Aiutateci a scendere in campo in Serie A".

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!