Le scuse non sono bastate al 22enne Romano Fenati per salvare il suo posto nel Marinelli Snipers Team dopo il gesto incredibile di Misano. La scuderia ha infatti annunciato che il pilota "non parteciperà più a nessuna gara con il nostro team". In più, Fenati è stato scaricato anche dalla MV Augusta, che sarebbe dovuta essere la sua scuderia nella prossima stagione.

Il pilota si è scusato sul suo sito ufficiale chiedendo scusa a tutto il mondo sportivo, e ha aggiunto di essersi reso conto di aver compiuto un gesto inqualificabile, "non da uomo".

Neanche Manzi perdona Fenati

Fenati ha tirato la leva del freno anteriore di Stefano Manzi mentre correva a 217km/h. Manzi ha dichiarato di essere stato "pinzato" con una pressione sul freno di 20 bar, mentre la pressione media a Misano è di 9 bar, quindi quella di Fenati è stata più del doppio. Manzi ha poi spiegato come è riuscito a rimanere in piedi, affermando di aver capito le intenzioni di Fenati quando è stato affiancato, notando che l'ascolano aveva una mano alzata.

Poi ha aggiunto che il gesto di Fenati per lui è imperdonabile, e di non voler avere più niente anche a fare con l'ormai ex pilota del Marinelli Snipers Team.

Anche Manzi è stato punito: tra due settimane ad Aragon, partirà con 6 posizioni in meno nella griglia di partenza.

Le reazioni della MotoGP

Carlo Pernat, manager della MotoGP, ha parole durissime per il pilota ascolano. Ha dichiarato infatti di non aver mai visto un gesto del genere in 40 anni di motomondiale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moto GP

Ha poi aggiunto che se ci fosse un buon avvocato Fenati potrebbe essere citato per tentato omicidio. Per Pernat il gesto è estremamente diseducativo per i piloti e per tutta la gente che guarda il MotoGp, pertanto si è augurato che il pilota venga radiato. Ha aggiunto poi che per lui 2 giornate di squalifica sono pochissime, lo ha fatto ricordando quando Capirossi, nella lotta per il titolo contro Valentino Rossi, a Mugello sbagliò la partenza e fece cadere Lucchi.

In quel caso Capirossi venne squalificato dalla gara e non poté partecipare a quella seguente. Per Pernat quindi, considerando la pena inflitta a Capirossi e paragonando i due episodi, le due giornate a Fenati sono una punizione troppo leggera. Anche se dopo il licenziamento di Fenati da parte della sua scuderia, nella sostanza l'assenza del pilota italiano sarà ben più lunga.

Per il pilota della Honda Carl Crutchlow invece "dovrebbero cacciare Fenati a calci".

Parole dure anche dal patron della LCR Honda, secondo Lucio Cecchinello l'episodio rischia di macchiare l'immagine del motociclismo e sarebbe stato compiuto da un pilota "con problemi psicologici".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto