È quasi giunto il momento dell’attesissima ‘Classicissima’ Milano-Sanremo e tra i favoriti non può mancare Peter Sagan. Il corridore della Bora si è concesso una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport indicando i suoi tre principali rivali per la corsa che si disputerà questo sabato.

Sagan: 'La pressione è inutile, è una corsa di bici e nella vita non cambia nulla'

Il campione della Bora si è mostrato molto rilassato nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, affermando come sia inutile la pressione visto che sarà solamente una gara di bici che nella vita non cambierà nulla.

Pubblicità

Il corridore slovacco si è soffermato sui possibili favoriti della corsa indicando Alaphilippe, Elia Viviani e Fernando Gaviria come tre corridori da tenere sotto controllo. Nella sua intervista ha affermato che la Milano-Sanremo è una corsa nella quale non si può sbagliare nulla, infatti ogni minima disattenzione potrebbe mettere un corridore fuori dai giochi. Sagan ha ammesso di non trovarsi in un ottimo periodo di forma e di non essere dunque al cento per cento, come si è visto nella Tirreno-Adriatico, gara nella quale è apparso molto debilitato a causa di un problema intestinale che lo aveva messo KO a Sierra Nevada.

Il punto chiave della Milano-Sanremo secondo Peter Sagan

L’ex campione del mondo su strada ha indicato nella discesa del Poggio uno dei punti chiave per la vittoria della Milano-Sanremo, infatti come ammesso dallo stesso Sagan in quel tratto è molto più facile perdere che guadagnare. Il slovacco pone la Classicissima come uno dei suoi maggiori obiettivi della stagione, ammettendo che il percorso dello scorso campionato del Mondo, non essendo adatto a lui, non gli ha fornito gli giusti stimoli.

I rivali di Sagan, da Alaphilippe a Vincenzo Nibali

Peter Sagan si è sbilanciato indicando quelli che secondo lui potranno dargli del filo da torcere per la vittoria finale.

Pubblicità

Un nome che è rimasto fuori dagli avversari di Sagan è quello di Vincenzo Nibali, il quale è il vincitore uscente della competizione. Il corridore italiano non è apparso in gran forma in questo inizio di stagione, ma alla vigilia della Classicissima ha rilasciato una dichiarazione che fa ben sperare i propri fan. ‘Lo squalo’, infatti ha affermato che sarà difficile ripetere l’impresa della scorsa stagione, ma che la sua condizione è in crescendo e potrebbe anche sorprendere gli addetti ai lavori e perché no anche Peter Sagan.