Il Basket milanese resta con la testa all'Eurolega 2019 dopo la sconfitta di misura subita ieri sera in Spagna, al cospetto del quotato Real Madrid (92-89). Venerdì 22 marzo l'Olimpia Milano se la vedrà, stavolta in casa, con un avversario ostico, ma non insuperabile: i greci del Panathinaikos, squadra molto dotata sul piano fisico e per questo particolarmente abile nella conquista dei rimbalzi in attacco. Entrambe le squadre hanno conseguito 14 vittorie e perso in 13 occasioni. Venerdì si daranno battaglia a suon di canestri per avvantaggiarsi in graduatoria.

Pubblicità

Dove guardare la partita Milano-Panathinaikos, anche in modalità streaming

Il match è una sorta di spareggio playoff per entrare nelle prime otto della Eurolega di basket, torneo molto prestigioso. La squadra di Simone Pianigiani non giocherà ad Assago, ma a Desio. L'orario di inizio è fissato alle 20:45 del 22 marzo, venerdì. L'incontro potrà essere seguito su Eurosport 2, in streaming su Eurosport player (per gli amanti di telefonini, tablet o pc) oppure in diretta testuale su OA Sport.

Milano può riuscire a fare sua la partita se riuscirà a evitare i cali di concentrazione emersi nella seconda parte del match col Real, ma sarà importante anche l'approccio psicologico iniziale ad un incontro tanto importante.

Ricordiamo che la gara contro i greci del Panathinaikos è in programma alle 20:45 di venerdì 22 marzo e sarà trasmessa in diretta per tutti gli appassionati di pallacanestro.

La grande prova fornita contro il Real Madrid non deve restare isolata

Se Milano sarà la squadra compatta e sfrontata che abbiamo ammirato nel primo quarto contro i madrileni, la vittoria potrà essere centrata. L'Armani Exchange Olimpia Milano a Madrid è andata davvero ad un soffio dalla grande impresa e solo un pizzico di inesperienza a certi livelli e un paio di scelte errate nel corso del concitato finale la hanno privata dell'overtime.

Pubblicità

Purtroppo in due occasioni i lombardi avrebbero potuto pareggiare il conto, ma hanno mancato il bersaglio e la gara è terminata col Real vincitore per soli tre punti, col risultato di 92 a 89.

Il Real si è confermato un top club, difficile da battere quando gioca in casa e capace di una rimonta che, dopo il primo quarto, era apparsa molto difficile, visto lo stato di grazia di Mike James, che ha dato a lungo spettacolo con le sue penetrazioni e un'altissima percentuale realizzativa.