Una stagione decisiva per 'Game Of Thrones', la serie tv fantasy che sta per giungere all'atteso finale. La conquista definitiva del Trono di Spade ricorda un pò quella del trono dei pesi massimi secondo Anthony Joshua che è un grande fan della fortunata saga. E, dunque, a suo avviso anche per la categoria regina della boxe deve arrivare la resa dei conti. In un'intervista riportata da diverse testate tra cui la versione online della prestigiosa Boxing News, Joshua cita il primo, celebre episodio di Game Of Thrones e lancia un messaggio di sfida ai suoi due grandi rivali, Deontay Wilder e Tyson Fury. "L'inverno sta arrivando" e chi ha orecchie per intendere, intenda.

La conquista del trono sembra però lontana

Siamo sicuri che il finale di Game Of Thrones, per quanto ancora sconosciuto e, a detta dei protagonisti, denso di grandi sorprese, sia molto più vicino rispetto a quello che potrebbe vedere dopo quasi un ventennio un unico campione del mondo che riunisce tutte le cinture dei pesi massimi. Ci vogliono quattro corone per sedere sul trono, Joshua ne possiede quattro a tutti gli effetti ma quella IBO non è contemplata per designare un campione indiscusso.

Dunque AJ possiede i titoli Super WBA, IBF e WBO, ma gli manca il titolo più prestigioso, quello del WBC detenuto da Wilder. Tra maggio e giugno, i tre grandi protagonisti della divisione saliranno sul ring, Wilder e Joshua difenderanno i titoli, rispettivamente, contro Dominic Breazeale (18 maggio) ed Andy Ruiz (1 giugno), mentre Fury affronterà Tom Schwarz il 15 giugno a Las Vegas. "Non mi esalta nessuno di questi match" ha detto di recente Lennox Lewis, l'ultimo re che ha vinto il Game Of Thrones della boxe, l'ultimo campione indiscusso della storia dei pesi massimi nel 2000. Perché tutti vogliono vedere Joshua, Wilder e Fury combattere (nel caso degli ultimi due sarebbe un rematch) per il trono.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali Il Trono Di Spade

'Stiamo tutti cercando il potere, ma ci sono state complicazioni lungo il cammino'

Dal punto di vista di Joshua è comunque lui quello più vicino al 'Trono di Spade'. "Io ho quattro cinture, quelle che loro vogliono. Cosa succede in Game Of Thrones se qualcuno detiene il maggior potere? Semplice: detta le regole nei Sette Regni". Si tratta di una metafora e la spiega subito dopo. "Abbiamo dato a questi ragazzi buone offerte per combattermi e chi guarda dall'esterno dice che sono occasioni da prendere.

Quindi non capisco quello che sta accadendo e perché stiamo giocando al Game Of Thrones". AJ elenca ciò che dal suo punto di vista è accaduto negli ultimi mesi. "Wilder ha fatto un'offerta, ma arrivava da lui e non dal suo staff. Noi abbiamo fatto un'offerta a Fury, ma lui voleva una quota fissa e non una percentuale, tuttavia questa percentuale sarebbe stata comunque più alta del fisso. Abbiamo presentato offerte anche a Dillian Whyte e Luis Ortiz, quest'ultimo ha preso molto meno per combattere contro Wilder.

Io credo che tutti stiamo cercando il potere, ma ci sono alcune complicazioni lungo il cammino. Staff, manager e compagnie televisive tutte molto potenti ed ognuno ha il suo interesse". Joshua cita un famoso match del recente passato. "Per anni, Floyd Mayweather e Manny Pacquiao non hanno trovato l'intesa per combattere, ma poi si sono seduti da soli ed hanno fatto in modo che il match si disputasse senza altre interferenze.

Però - aggiunge - anche se mi sedessi con i miei rivali non capisco cosa si potrebbe fare di più, gli abbiamo già fatto offerte convenienti per combattere".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto