Elia Viviani è uno dei più forti velocisti in circolazione e per questo è uno dei grandi obiettivi per molte squadre nel Ciclomercato verso la stagione 2020. Il velocista italiano, 30 anni compiuti il 7 febbraio, sarebbe un colpo clamoroso per qualsiasi squadra, ma sopratutto per la Cofidis, che attualmente ha ancora la licenza Continental Pro, ma che con tutta probabilità dovrebbe ricevere licenza World Tour il prossimo anno, la quale permetterebbe al team di competere in tutte le più grandi corse del mondo, grandi giri compresi.

Viviani però non si sbilancia

Viviani però cerca di smorzare questi rumors e dice di voler "rimanere concentrato solo sulle prestazioni sportive", le quali comunque non sono mancate, cercando di mantenere la condizione e l'attenzione completamente sul suo prossimo obiettivo: il Tour de France 2019.

Una possibile firma prima o durante il Tour non è da escludersi, ma potrebbe non essere la scelta giusta per lui e per la sua squadra attuale, la quale potrebbe risentirne come motivazioni.

Tornato al successo dopo tre mesi, con una tappa alla Tirreno – Adriatico, che sembrava l'antipasto di una grande primavera e un grande Giro d'Italia (ma così non è stato), il campione italiano sa che ritrovandosi ad alti livelli con una vittoria al Tour de France vorrebbe dire essere ancora più forte nelle trattative future.

Alla Cofidis potrebbe arrivare anche Sabatini

La trattativa però non è per nulla facile, Viviani è uno dei migliori ciclisti in circolazione e ha uno stipendio importante. Pare che nel discorso sia stato inserito anche un fedele compagno di Elia Viviani, ovvero Fabio Sabatini, 34 anni compiuti a febbraio.

La Cofidis sarebbe anche pronta a liberarsi di Nacer Bouhanni, velocista francese dalle grandi prospettive che però in maglia Cofidis non è mai riuscito a trovare il colpo di pedale giusto per varie motivazioni.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Ciclismo

Nello scorso Tour de France non fu nemmeno convocato per scarsa condizione.

Sembra senza possibilità invece la trattativa per portare in maglia Cofidis l'ex campione del mondo Philippe Gilbert, per motivi riguardanti l'eventuale durata del contratto.

Intanto Elia Viviani dovrebbe tornare a gareggiare al campionato italiano di Compiano (Parma) di domenica prossima, per cercare di difendere il suo tricolore, ma non sarà facile, il percorso è molto esigente. Anche se, come molti ricorderanno, al campionato italiano 2018 di Darfo Boario Terme, Viviani riuscì a resistere agli attacchi in salita di Visconti e Pozzovivo, in un percorso che non era per nulla a lui favorevole.

Non ci resta che aspettare gli eventuali sviluppi, ma tutti gli indizi portano a pensare che il possibile approdo di Viviani in maglia Cofidis sia sempre più vicino.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto