La Lube Civitanova, nonostante un inizio di stagione a singhiozzo, è stata la squadra che ha portato a casa i due risultati più importanti della stagione conclusasi da poco, laureandosi a distanza di pochi giorni sia campione d'Italia che campione d'Europa, ma nonostante questi incredibili risultati che farebbero venir voglia di pensare "confermiamo tutti e vinciamo ancora di più l'anno prossimo", la vita va avanti, soprattutto la vita professionale, e quindi i tifosi Lube hanno già dovuto affrontare due dolorose cessioni.

Il bomber bulgaro Sokolov ha ricevuto un'offerta di quelle che non si possono rifiutare dallo Zenit Kazan e quindi è volato in Russia, mentre il capitano Stankovic, non avendo avuto molto spazio durante il campionato (a causa del regolamento che limita la presenza di stranieri in campo contemporaneamente) ha preferito non affrontare un'altra stagione da comprimario a Civitanova trasferendosi, con contratto annuale, nella squadra neopromossa di Piacenza.

Linea verde Lube

I due mostri sacri sono stati sostituiti nello scacchiere messo a disposizione di coach De Giorgi da due giovani: al centro il gigante polacco Bieniek (classe '94 per 210 cm di altezza) è già un giocatore affermato a livello internazionale e la società marchigiana ha puntato forte su di lui facendogli firmare un contratto triennale, mentre il peso dell'attacco ricadrà su Rychlicki, opposto del 1996 scoperto e lanciato in Superlega da Ravenna.

Le conferme per il prossimo anno

Chiuso il discorso sul sestetto titolare che affronterà la prossima stagione, è passato chiarissimo il messaggio da parte dei dirigenti marchigiani sul resto della rosa: non ci saranno rivoluzioni. Tanta è la fiducia sulle seconde linee di qualità a disposizione di De Giorgi, che sono state un'arma in più fondamentale durante i passaggi cruciali della passata stagione, capaci di fare la differenza sia in Italia che in Europa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pallavolo

Da qui la decisione di rinnovare il contratto allo schiacciatore italiano Jiri Kovar, preziosissimo per gli equilibri della squadra, che andava in scadenza: si aspetta solo il ritorno del ragazzo dalle ferie per mettere nero su bianco.

Si cerca un opposto d'esperienza

L'unico a non essere riconfermato tra le seconde linee 2019/2020 sarà Cantagalli. Attualmente sta affrontando la VNL in Nazionale con Blengini, ma nel suo futuro è prevista la ricerca di una società che possa garantirgli un maggior minutaggio in campo e magari la possibilità di mettersi alla prova da titolare in un campionato difficile come quello di Superlega.

Al suo posto si cercherà un identikit molto chiaro: un attaccante di posto 2 d'esperienza e buone doti tecniche ed umane, capace di sostituire degnamente Rychlicki nel caso in cui avesse difficoltà, sia a livello nazionale che in Champions, ma che al contempo non crei particolari pressioni al giovane lussemburghese. Al momento le attenzioni dei dirigenti Lube sono tutte verso Ghafour: giocatore affidabile, rodato, da un buon rendimento e propenso ad accettare il ruolo di vice in un grande club come quello di Civitanova.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto