Sarà piena notte quando Rafael Nadal esordirà ai US Open edizione 2019 affrontando l'australiano John Millman. Il 30enne di Brisbane, attuale numero 56 del ranking Atp, balzò agli onori della cronaca lo scorso anno proprio a New York quando negli ottavi di finale eliminò sua maestà Roger Federer. Nella circostanza ottenne anche il suo miglior risultato in un torneo del Grande Slam, raggiungendo per l'appunto i quarti di finale.

Dodici mesi dopo, Millman va a caccia della grande impresa contro il maiorchino anche se, sinceramente, non gli vengono attribuite troppe chances. Il tennista australiano cercherà comunque di rendere la vita difficile ad uno dei grandi favoriti del torneo, alla fine stanotte (saranno le ore 1.00 circa in Italia) non ha davvero nulla da perdere.

'Contro Federer ho giocato senza paura'

Fu proprio questa, racconta Millman, la chiave del successo contro Federer lo scorso anno.

"Lo avevo affrontato a Brisbane diversi mesi prima e non avevo giocato nel modo giusto dal punto di vista mentale perché ero a casa mia ed avevo troppa pressione. A New York, invece, ho giocato senza paura consapevole che non avevo nulla da perdere e tantissimo da guadagnare se lo battevo. Quando batti Roger lo ricordi tutta la vita, ma se devo essere sincero ho approfittato di una brutta giornata per lui, cosa che non capita spesso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Ricordo l'ultimo punto e la consapevolezza che avevo battuto un giocatore di quelle dimensioni". Pochi giorni dopo la sua corsa ai US Open 2018 si sarebbe arrestata al cospetto di Djokovic. "In tanti mi vedevano in forma e pensavano ad un'altra sorpresa, ma Nole ha giocato un grande Tennis e mi ha messo sotto fin dall'inizio. Certamente ero amareggiato per l'eliminazione perché quando arrivi così lontano pensi addirittura di poter sorprendere e vincere il torneo".

'La cosa importante è non farsi ossessionare da chi sta dall'altra parte del campo'

Quest'anno la partenza è in salita, gli tocca subito in dote Rafa Nadal che ha già dimostrato di essere competitivo sul cemento con il successo ottenuto a Montreal. "Nadal di solito ottiene grandi risultati nei grandi tornei, la partita sarà molto complicata. Però - aggiunge - stiamo parlando di tennis ed è uno sport in cui tutto può accadere.

Alla fine sei tu contro un altro uomo, si parte da 0-0 e sei portato a fare del tuo meglio indipendentemente dall'avversario. La cosa più importante è quella di non farsi ossessionare da chi si trova dall'altra parte del campo". Tra Rafa Nadal e John Millman c'è un solo precedente ed è in uno Slam, per la precisione è il torneo di Wimbledon del 2017 in cu lo spagnolo vinse comodamente in tre set, 6-1 6-3 6-2.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto