La stagione magica di Matteo Berrettini sta diventando infinita ed il sogno delle Atp Finals è sempre più concreto ed a portata di mano. Il 23enne romano ha superato Andrey Rublev al termine di un match molto equilibrato nei quarti dei Vienna Open, staccando dunque il biglietto per la semifinale dovre affronterà domani 26 ottobre il numero uno del tabellone e grande favorito, Dominic Thiem. La prossima settimana avrà inoltre un'altra grande soddisfazione, quella del suo ingresso nella top 10 del ranking Atp: sarà il quarto italiano di sempre nell'Era Open.

Partita combattuta e vinta grazie ad uno straordinario servizio

Non era facile la sfida con il 'bombardiere' russo. Andrey Rublev sta vivendo un'ottima stagione che lo ha portato a risultati sorprendenti, tra tutti è doveroso citare la sua vittoria su Federer a Cincinnati ed il successo agli Open di Mosca che lo ha portato al numero 22 del mondo. Il match, chiuso 7-5 7-6 in favore dell'italiano, è stato parecchio equilibrato: Matteo ha spesso condotto il gioco nel primo set, ma non è riuscito a scrollarsi di dosso Rublev fino all'undicesimo game quando ha piazzato il break decisivo.

Gran ritmo del russo nel secondo parziale, ma nonostante il suo incessante martellamento da fondocampo non è stato in grado di difendersi adeguatamente dal servizio praticamente perfetto di Berrettini che ha chiuso i conti al tie-break. Per l'azzurro è l'ottava semifinale della stagione, spicca ovviamente quella conquistata ai US Open.

L'ingresso in top 10

Gli italiani in top 10 da quando nel 1973 è stato istituito il ranking Atp sono contati sulle dita di una mano.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Adriano Panatta giunse al numero 4 nel suo fantastico 1976 in cui conquistò il titolo agli Internazionali d'Italia e, soprattutto, al Roland Garros. Corrado Barazzutti era salito al numero 7 nel 1978, poi è toccato a Fabio Fognini lo scorso luglio anche se, complici i troppi guai fisici, il ligure ha poi perso la piazza. Berrettini sarà dunque in top 10 da lunedì prossimo 28 ottobre e potrebbe posizionarsi al numero 9.

Finals ad un passo

Con questa semifinale, oltretutto, Berrettini muove passi da gigante nella Race to London che assegnerà un posto alle Atp Finals di Londra. Matteo è ottavo, dunque virtualmente dentro ed allo stato attuale ha 2.660 punti, soltanto 195 in meno da Alexander Zverev che occupa il settimo posto (Nadal, Djokovic, Medvedev, Federer, Thiem e Tsitsipas sono già qualificati, ndr). Allo stato attuale il lotto degli avversari si sta assottigliando: il più vicino a Berrettini è Bautista-Agut a quota 2.530, mentre tanto David Goffin quanto Fabio Fognini, entrambi fuori a Basilea, vedono ridurre sensibilmente le proprie chances di raggiungere Londra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto