Sembra la trama di un film, ma è tutto vero: Petr Cech, ex portiere di calcio di Arsenal e Chelsea, ha esordito ieri nell'hockey sul ghiaccio con la squadra del Guildford Phoenix (ovviamente nel ruolo di portiere) parando tre rigori e vincendo il titolo di "man of the match", ovvero di migliore in campo.

Entusiaste le dichiarazioni del giocatore ceco: "Ho realizzato un sogno che avevo sin da quando ero bambino".

Petr Cech: la sua carriera nel calcio e la decisione di cambiare vita

Chiunque negli ultimi anni abbia seguito il calcio conosce Petr Cech, il portiere col 'caschetto' (come veniva spesso ribattezzato). Da calciatore ha giocato per moltissimi anni in Premier League (massima serie del campionato di calcio inglese) con le maglie di Chelsea e Arsenal, collezionando più di 400 presenze e girando i campi di tutto il mondo.

Molti anche i trofei vinti: fra i più importanti si ricordano i 4 campionati inglesi, una Champion's League e una Europa League. La scorsa stagione aveva annunciato il suo ritiro dal calcio giocato, affermando comunque di aver accettato l'offerta del Chelsea (sua squadra storica, con la quale ha disputato più di 300 partite) di svolgere il ruolo di consigliere tecnico.

Tuttavia pochi giorni, giovedì 10 ottobre, Petr Cech ha stupito il mondo dichiarando di aver firmato un contratto da giocatore (ovviamente con il ruolo di portiere) con la squadra inglese del Guildford Phoenix, militante nella seconda serie del campionato inglese di hockey su ghiaccio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

La nuova carriera di Petr Cech nel mondo dell'hockey inizia nel migliore dei modi

Ieri, domenica 13 ottobre, è stato il giorno dell'esordio di Petr Cech nel mondo dell'hockey su ghiaccio. In realtà, Cech ha firmato il contratto come terzo portiere: ciò, almeno sulla carta, significava che Cech avrebbe giocato molto poco. Molti avranno pensato che si potesse trattare solo di un acquisto fatto per motivi di 'marketing'.

La realtà però, almeno dopo la sua prima partita, sembra essere ben diversa. Visto lo stupore suscitato dalla notizia del suo passaggio nel mondo dell'hockey (confermato anche dai circa 900 biglietti venduti per la partita dei Phoenix di ieri, un record storico per il club), l'allenatore della squadra ha infatti scelto di schierare Cech titolare. Risultato? Partita vinta e ben tre rigori parati, che gli sono valsi il titolo di migliore in campo.

Un esordio da favola, dunque, a coronamento di un sogno (come rivelato dallo stesso Cech durante le dichiarazioni del post partita). Un bel esempio quello del portiere di nazionalità ceca che, a 37 anni, ha avuto il coraggio di rimettersi in gioco dimostrando di essere ancora all'altezza dello sport agonistico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto