Un'altra rimonta di Rafael Nadal alle Atp Finals, certamente meno clamorosa di quella pazzesca contro Daniil Medvedev, ma decisamente importante. Un ribaltamento 'classico' e non vorticoso come quello contro il russo, in cui parte da un set di svantaggio perso al tie-break contro Stefanos Tsitsipas per poi vincere la partita con lo score di 6-7, 6-4, 7-5. Il greco si conferma in gran spolvero e combatte fino alla fine, la qualificazione per lui era già matematica dopo la vittoria contro Alexander Zverev.

Quest'ultimo ha il destino nelle proprie mani, stasera gioca contro Medvedev e se chiude con un successo si qualifica come secondo in scia a Tsitsipas in virtù dello scontro diretto favorevole con Nadal. Se vince il russo, ormai tagliato fuori dal discorso qualificazione, sarà invece il numero 1 del mondo ad approdare in semifinale e lo farà come primo in classifica del gruppo Agassi: questo significa la sfida in semifinale contro Roger Federer.

Primo set: Stefanos vince al tie-break

Il primo set è estremamente equilibrato e lo score viene dettato dai turni di battuta.

Nessuna palla-break in dodici giochi piuttosto lineari con il tie-break che diventa l'epilogo più scontato. Qui il primo allungo è di Tsitsipas che si porta sul 4-2 prima di subire la rimonta di Nadal. Il greco però gioca indubbiamente meglio in questa fase ed infila tre punti consecutivi che gli consentono di chiudere sul 7-4 ed aggiudicarsi il set. Il futuro di Rafa in queste Finals è legato ad un filo: deve cambiare l'inerzia del match così come ha fatto in maniera assolutamente surreale contro Medvedev. La situazione non è ancora disperata, ma sinceramente Stefanos in questo torneo sembra molto più in palla rispetto al russo.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Tennis

Rafa si aggiudica il secondo parziale

Anche il secondo set viene scandito dai servizi, situazione che dal punto di vista psicologico sembra aiutare il giovane talento ellenico. Combattuto il settimo game con Tsitsipas va sotto 0-30, ma riesce a recuperare trascinando il gioco ai vantaggi dove Nadal conquista una palla break che però viene annullata dal greco. Quest'ultimo alla fine tiene la battuta e si porta sul 4-3. Sullo score di 4 pari un momento importante del match, quando Nadal riesce finalmente a strappare il servizio all'avversario e sul punteggio di 5-4 va a servire per il set: si tratta del primo break della partita dopo 1 ora e 40 minuti.

La battuta dello spagnolo è impeccabile, sale rapidamente sul 40-0 ed ha a disposizione tre set-point: fallisce i primi due, ma sul terzo chiude il parziale sul 6-4 aprendo le porte al terzo set.

Break decisivo nell'undicesimo game

Il servizio si è dunque rivelato il punto di forza di Nadal in questo match ed una curiosa statistica gli viene incontro: sono 127 le partite in carriera in cui non ha mai concesso una palla-break e le ha vinte tutte. Naturalmente c'è ancora set da giocare ed il livello di Tennis sfoderato dal greco in queste Finals lascia pensare ad una missione comunque difficile per il numero 1 del mondo.

Novità video - Atp Finals, Nadal-Tsitsipas: il matchpoint
Clicca per vedere

Tsitsipas, infatti, conferma il suo momento di forma aggiundicandosi in rimonta il primo game, dopo essere risalito da una situazione di 15-30, ma il suo servizio adesso va puntualmente in sofferenza: accade anche nel terzo gioco, sullo score di 1-1, dove la spunta ai vantaggi. La sensazione è quella di un match giocato sul filo dove basta un break, come già accaduto nel secondo set, per far pendere la bilancia dall'una o dall'altra parte. Di palle-break Rafa ne avrebbe anche a disposizione due nel quinto game, ma subisce l'ennesimo ritorno di Tsitsipas che da una situazione di 15-40 riesce ancora a chiudere a suo favore ai vantaggi: 3-2.

Il successivo è il primo game delicato per il maiorchino che va sotto 0-30, ma rimonta e continua a non concedere palle-break. Sull'altro fronte Stefanos litiga con la battuta e si salva puntualmente negli scambi conclusivi, accade anche nel settimo gioco dove Nadal avrebbe un possibile breakpoint a disposizione, cancellato però dal greco che si porta sul 4-3: siamo prossimi alle 2 ore e mezzo di partita ed anche in questo set i servizi la fanno da padrone, pur con notevoli difficoltà da parte di Tsitsipas.

Situazione che non cambia dopo 9 giochi, il giovane ellenico conduce 5-4. Nadal tiene poi il suo turno di battuta e riesce finalmente a piazzare il break nell'undicesimo game: vale il sorpasso sul 6-5 e, dunque, la possibilità di servire per il match che chiude sul 7-5.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto