La stagione 2020 segnerà una svolta nella carriera di Nairo Quintana. Il campione colombiano, vincitore di un Giro d’Italia e di una Vuelta Espana, ha cambiato squadra per la prima volta ormai alla soglia dei trent’anni.

Dopo otto stagioni in maglia Movistar, segnate da grandi successi ma anche dal sogno sempre infranto del Tour de France e da qualche incomprensione con i compagni, Quintana ha deciso di cambiare aria e di accettare la proposta della Arkea Samsic. La squadra francese non è riuscita a fare il salto nel World Tour, ma con l’arrivo del colombiano e di altri corridori di qualità potrà ritagliarsi uno spazio importante nella prossima stagione.

Quintana: ‘La Parigi-Nizza sarà il primo obiettivo’

L’addio alla Movistar, con cui ha vissuto una stagione tormentata non solo sul piano dei risultati ma anche su quello delle relazioni con gli altri componenti del team, sembra aver dato maggior serenità a Nairo Quintana. Durante la prima conferenza stampa da corridore della Arkea Samsic lo scalatore colombiano è apparso più rilassato rispetto al recente passato. Il cambio di squadra, questa nuova realtà più piccola ma che lo metterà al centro del progetto, potrebbe rivelarsi la scelta giusta per il vincitore del Giro d’Italia 2014.

Quintana ha parlato del buon ambiente che ha trovato nel gruppo della Arkea e del programma di corse che seguirà nella prima parte della stagione 2020.

Il colombiano comincerà a correre a inizio febbraio nei Campionati nazionali per poi seguire un fitto calendario tra brevi corse a tappe e classiche delle Ardenne. “In questo primo raduno abbiamo condiviso molte risate ma anche la nostra visione per il prossimo anno” ha dichiarato Quintana. “La Parigi Nizza sarà il primo grande obiettivo, correrò anche il Tour la Provence insieme a Barguil, penso che questo sia il modo ideale per trovare gli automatismi della corsa.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Ciclismo

Abbiamo una grande sfida che si apre davanti a noi. La nostra volontà comune, mia, di Barguil, dei tecnici e dello staff, è di fare tutto nel modo giusto” ha concluso Quintana.

Dopo la Parigi Nizza il colombiano sarà presente anche alla Volta Catalunya e alle classiche delle Ardenne.

Barguil: ‘Correrò spesso con Nairo’

Il progetto tecnico della Arkea Samsic prevede due uomini di riferimento per le corse a tappe. Al fianco di Quintana ci sarà il confermato Warren Barguil, scalatore tanto talentuoso quanto incostante.

I due correranno insieme molte gare nella prima parte della stagione, una scelta ben precisa della Arkea che vuole costruire un buon feeling tra il colombiano e il francese. “Abbiamo una bella squadra, correrò spesso con Nairo. La pressione sarà suddivisa tra noi due e penso che sia un bene per entrambi” ha spiegato Barguil, che correrà Tour La Provence, Parigi Nizza e Catalunya.

La Arkea è riuscita a costruire un buon gruppo di corridori per le corse a tappe grazie all’ingaggio di Winner Anacona, storico gregario di Quintana, e di un talento da rilanciare come Diego Rosa.

Per le volate è stato invece ingaggiato Nacer Bouhanni, reduce da un’esperienza da dimenticare con la Cofidis. Il francese sembra aver trovato l’ambiente giusto nella Arkea Samsic, per riuscire finalmente a mettere a frutto il suo talento. “Tutti lavorano nella stessa direzione, c’è fiducia ed è quello che mi serviva. L’obiettivo è di alzare presto le braccia, non importa in quale corsa” ha dichiarato Bouhanni, che farà il suo esordio al Tour of Saudi Arabia per poi correre anche Tirreno Adriatico e Milano-Sanremo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto