Con l’inizio del nuovo anno i corridori che hanno cambiato squadra nel ciclo mercato hanno potuto finalmente indossare le divise delle rispettive nuove formazioni. Tra questi ci sono anche alcuni campioni nazionali, compreso Davide Formolo, che hanno così potuto sfoggiare le maglie studiate per loro. Durante la sua permanenza alla Bora Hansgrohe il veronese aveva potuto correre con la più classica delle maglie riservate al Campione d’Italia in carica, quella interamente composta con il bianco, rosso e verde della bandiera italiana mentre alla UAE non sarà più così.

Ciclismo, mini tricolore per Davide Formolo

Il tema delle maglie riservate ai campioni nazionali fa sempre discutere nel mondo del ciclismo. Chi vince il titolo di campione del proprio paese ha diritto ad indossare per un anno una maglia con i colori della bandiera nazionale, ma con il passare degli anni questa regola si è scontrata con le esigenze degli sponsor. Chi investe milioni di euro in una squadra non vede di buon occhio che alcuni dei propri corridori, magari quelli più importanti, debbano utilizzare delle maglie diverse, con i colori dei propri paesi anziché quelli sociali con loghi e marchi in bella evidenza.

Così sono sempre di più i campioni nazionali a cui vengono imposte delle divise che sono uguali a quelle dl club con la sola aggiunta di una striscia o una bandierina a ricordare il titolo vinto.

Il caso di Davide Formolo è emblematico. Dopo aver vinto la corsa tricolore nello scorso giugno il corridore veronese ha indossato la più classica delle divise riservate ai Campioni d’Italia, quella interamente composta dal bianco, rosso e verde della bandiera.

Il passaggio dalla Bora Hansgrohe alla UAE Emirates ha imposto a Formolo un netto cambio. La nuova maglia, appena presentata, ha i classici colori della UAE con l’aggiunta della bandiera italiana nella parte bassa, un punto in cui sarà davvero poco visibile durante le corse.

Francia, Belgio e Olanda con la bandiera completa

Quello di Formolo non è certo un caso isolato visto che tra le tante nuove maglie appena scoperte si notano anche quelle di Campione di Spagna di Valverde e di Campione di Germania di Schachmann che seguono la stessa filosofia di quella scelta dalla UAE.

Spiccano però tre paesi tra i più tradizionali del Ciclismo che hanno ancora la classica bandiera completa come maglia del proprio campione nazionale. Si tratta della Francia con Warren Barguil, dell’Olanda con Fabio Jakobsen e del Belgio con Tim Merlier.

Curiosamente all’interno delle stesse squadre sono state fatte scelte diverse. La Deceuninck avrà per esempio Jakobsen e Morkov con le maglie composte dalla sola bandiera, mentre l’irlandese Sam Bennett sfoggerà una divisa molto simile a quella del club con una striscia verde e il simbolo del simbolo del trifoglio sul petto.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!