Sofia Kenin è la nuova regina degli Australian Open. La giovane statunitense ha battuto la più esperta Garbine Muguruza al termine di tre set imponendoosi in rimonta, dopo aver perso 4-6 il primo ha infatti chiuso il secondo ed il terzo con il punteggio fotocopia di 6-2.

Si tratta dunque della sua prima affermazione in un torneo del Grande Slam alla prima finale, mentre la spagnola non è riuscita a vincere il terzo titolo Major dopo aver conquistato nel recente passato il Roland Garros e Wimbledon.

Primo set, Garbine 'apre e chiude'

Intenso e combattuto il primo set con la Muguruza che fa valere la maggiore attitudine nel giocare match di alto livello con un'importantissima posta in palio. La spagnola riesce ad avvalersi di un break di vantaggio e sale sul 4-2 al sesto game, Sofia Kenin è in difficoltà e nel settimo, sul suo turno di battuta, va sotto 0-40 ma riesce incredibilmente a risalire annullando tre palle-break e vincendo poi ai vantaggi. La Kekin sembra improvvisamente un'altra giocatrice, nell'ottavo gioco va a piazzare il break e risabilisce la parità sul 4-4.

Proprio nel momento migliore della statunitense, Garbine ha uno scatto d'orgoglio e di classe: strappa il servizio all'avversaria mettendo di fila il terzo break e sul 5-4 va a servire per il set non fallendo l'opoortunità di portarlo a casa.

Secondo set: autoritaria Kenin, match pari

Nel secondo parziale c'è invece una sola tennista il campo. Sofia Kenin non può permettersi pause e gioca un set assolutamente straordinario: sale sul 4-1 contro un'avversaria che sembra pagare dazio dal punto di vista fisico e finisce per perdere il servizio nel quarto gioco.

La statunitense coglie un altro break nell'ottavo gioco, quello decisivo se consideriamo che lo score è di 5-2 in suo favore, chiude dunque il set sul 6-2 e l'inerzia del match sembra decisamente pendere dal suo lato, anche se il terzo parziale è ancora tutto da giocare.

Garbine in difficoltà, la Kenin non sbaglia nulla e vince il suo primo Slam

In effetti questa impressione perdura anche nel terzo e decisivo set dove la Kenin sembra decisamente più in palla dal punto di vista della tenuta atletica, mentre la Muguruza si aggrappa alla maggiore tecnica per restare in partita.

L'equlibrio si spezza nel momento in cui la spagnola perde il servizio e consente poi a Sofia di andare a consolidare il break: dopo otto giochi la 21enne americana nata a Mosca conduce 5-2, Garbine si aggrappa alla battuta per restare a galla. Ma la sua giovanissima rivale sente davvero il profumo di una grande impresa al culmine di un torneo assolutamente perfetto: ottiene una palla-break ai vantaggi che viene annullata dall'iberica, poco dopo arriva anche la seconda e questa volta la Muguruza non può davvero far nulla per impedirle di vincere il suo primo Slam.

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!