Tra i ricordi delle tante vittorie ottenute in carriera e le speranze di un futuro non troppo lontano di nuovo come corridore a tutti gli effetti, Vincenzo Nibali ha raccontato a Sky Sport come sta passando questo periodo così particolare. Il campione della Trek Segafredo è nella sua casa a Lugano, dove vive ormai da molti anni, ed anche se in Svizzera non è proibito uscire in bicicletta ha spiegato di preferire l’attività indoor sui rulli, anche per non rischiare di avere contatti con altre persone. Nibali ha ricordato alcuni episodi del passato e in quest’anno che avrebbe dovuto essere quello della rivincita olimpica è tornato su un particolare della sfortunata corsa di Rio 2016, conclusa con una caduta mentre era al comando.

Vincenzo Nibali: 'I rumors dicono che si dovrebbe ripartire da giugno'

Come tanti colleghi e compagni di squadra anche Vincenzo Nibali sta continuando la sua preparazione sui rulli, benché in Svizzera, dove abita da molti anni, non sia proibito pedalare in bici con l’accortezza di mantenere il distanziamento sociale. “La migliore soluzione per me è non entrare in contatto con nessuno, facendo un’attività a casa sui rulli” ha raccontato il due volte vincitore del Giro d’Italia intervenendo a Casa Sky Sport.

Pur nell'incertezza che ancora regna anche nel mondo del Ciclismo, Nibali sembra avere le idee già abbastanza chiare sul come e quando potrà riprendere la stagione agonistica interrotta ormai da un mese per l’emergenza sanitaria.

“I rumors dicono che si dovrebbe ripartire da giugno in poi, cominciando con gare più tranquille. Il Tour de France magari slitterà di una settimana” ha dichiarato il campione della Trek Segafredo aggiungendo che questo periodo di attività limitata in attesa della ripresa agonistica lo sta costringendo ad essere molto concentrato sul regime alimentare per non aumentare di peso.

“Devo stare attento all'alimentazione per via degli allenamenti ridotti. Oggi, ad esempio, ho mangiato solo uno yogurt” ha raccontato Nibali.

'Se a Rio avessimo avuto le radioline'

Oltre che della particolare situazione che si sta vivendo in questo momento, Vincenzo Nibali ha parlato anche di diverse corse del passato, mettendo in una posizione speciale la Milano – Sanremo, una corsa inseguita a lungo e poi vinta nel momento meno atteso.

“Ci avevo praticamente rinunciato, invece sono riuscito a vincerla” ha commentato il due volte Campione d’Italia.

Nibali ha apprezzato la scelta di rinviare le Olimpiadi di Tokyo, dove avrebbe cercato la rivincita per la grande delusione patita quattro anni fa a Rio quando cadde nella discesa conclusiva mentre era al comando. L’azzurro ha rivelato un particolare di quella corsa: “Se avessimo usato le radioline, sapendo di quel tratto, forse un po’ umido, avrei potuto evitare la caduta. Purtroppo, noi del gruppo di testa non sapevamo che alcuni erano caduti nel giro precedente” ha ricordato Nibali.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!