Evander Holyfield e Mike Tyson sono ormai in ottimi rapporti, tanti anni dopo il celebre match del 'morso all'orecchio' che costò ad 'Iron Mike' la seconda sconfitta per squalifica contro il grande rivale. La decisione di quest'ultimo di tornare ad allenarsi allo scopo di disputare match benefici ha destato parecchio clamore mediatico, la sua intenzione è quella combattere sulla distanza di tre o quattro riprese per raccogliere fondi per le persone bisognose. Anche Evander Holyfield, però, si sta allenando per lo stesso scopo: l'ex campione del mondo dei cruiser e dei massimi presiede una fondazione, Unite 4 Our Fight, che nasce per l'appunto con scopi benefici e non ha negato che un terzo combattimento contro Mike Tyson sarebbe un evento di incredibile portata.

Ma, come detto a chiare lettere in un'intervista rilasciata a boxingscene, dovrebbe essere il suo avversario a farsi avanti, perché lui avendolo già battuto in passato non sarebbe certamente uno 'sfidante'.

'Mi sentirei un bullo a chiedergli di combattere'

"Se è per beneficenza lo farei un terzo incontro con Mike Tyson - dice chiaramente 'The Real Deal' - ma non posso essere io a proporlo. Mi sentirei come un bullo a chiedergli di combattere visto che l'ho già battuto due volte". Il cronista scherza sul fatto che lui e Tyson insieme hanno 110 anni, 57 Holyfield e 53 Iron Mike. "Entrambi siano pronti a combattere, siamo in buona forma e con il terzo incontro abbiamo la possibilità di raccogliere tanti soldi per beneficenza" dice Holyfield aggiungendo che "Mike è molto veloce ma lo sono anche io, di certo non resterei all'angolo ad aspettarlo".

Evander sottolinea che si tratterebbe solo di un'esibizione. "Ho intenzione di fare incontri d'esibizione con persone di cui mi fido, con cui posso parlare su come lavorare insieme, non sarebbe certamente un duro combattimento. Se vengo colpito duramente io ti rispondo forte, questo sarà il mio atteggiamento.

Ho forza e velocità nella mia mano, posso farti esplodere e posso trattenermi, ma non andrei certamente per ferire le persone. Sono comunque in forma per combattere, se non lo fossi non salirei sul ring con nessuno".

L'esilarante cameo ne 'Il grande match'

Rivedremo dunque Evander Holyfield contro Mike Tyson dopo i due accesi combattimenti del 1996 e 1997?

In verità l'idea l'aveva avuta per primo Peter Segal, regista di 'Grudge Match' (Il grande match nella versione italiana) che vedeva il ritorno cinematografico sul ring di Sylvester Stallone e Robert De Niro. Il film è incentrato, per l'appunto, sul ritorno sul ring di due vecchi rivali ed alla fine dello stesso c'è un esilarante cameo che vede protagonisti l'attore Kevin Hart nel ruolo del promoter Dante Slate jr, insieme a Mike Tyson ed Evander Holyfileld. Il manager propone ai due ex campioni un terzo combattimento, ma le condizioni piacciono poco a Tyson che alla fine del film si scaglia contro il malcapitato Dante mentre Holyfield gli consiglia di proteggersi le orecchie.

Segui la nostra pagina Facebook!