Tra i principali motivi di interesse del prossimo Giro d’Italia, riprogrammato in calendario dal 3 al 25 di ottobre, ci sarà senz'altro il debutto assoluto nelle grandi corse a tappe di Remco Evenepoel. Il ventenne belga è atteso come il talento che può riscrivere la storia del Ciclismo dopo la travolgente stagione d’esordio nel 2019 e le prime uscite di questo 2020 che lo avevano visto fare un salto di qualità ulteriore. Il Campione europeo a cronometro è già stato inserito da molti addetti ai lavori tra i principali favoriti per il successo finale del Giro nonostante i suoi vent'anni, e lui non ha nascosto le sue velleità già ai massimi livelli.

Remco Evenepoel: ‘Il Giro è la scelta migliore’

Il Giro d’Italia era già nei programmi di Remco Evenepoel prima dell’interruzione della stagione a causa dell’emergenza sanitaria e la rivoluzione in calendario che ha portato la corsa rosa nel mese di ottobre non ha cambiato le velleità del giovane fenomeno belga. Il ventenne della Deceuninck Quickstep inizierà da qui la sua avventura nei grandi giri, un momento attesissimo, visto l’impatto con cui è entrato nel mondo del ciclismo professionistico, in cui si comincerà a valutare davvero se questo ragazzo dalle doti formidabili potrà davvero segnare un’epoca come molti già pensano.

Evenepoel si sta avvicinando al Giro d’Italia con forti ambizioni e motivazioni.

“E’ l’anno giusto per correre il mio primo grande giro. Il Giro d’Italia è stato un grande obiettivo fin dall’inverno. Il nuovo calendario ha reso difficile fare delle scelte e perdere la Liegi Bastogne Liegi, ma il Giro è l’ideale per la mia crescita come corridore. È la scelta migliore” ha dichiarato Evenepoel, che ha tratto ottime indicazioni dagli allenamenti svolti in Belgio nelle ultime settimane.

“Sto lavorando in modo che il mio debutto nei grandi giri sia qualcosa di speciale. Ho fatto alcuni test a casa e abbiamo visto che la mia potenza è aumentata ancora. Non sto ancora lavorando sodo perché voglio raggiungere il picco al momento giusto” ha continuato il Campione Europeo a cronometro.

‘Proverò a lottare per la maglia rosa’

Al Giro d’Italia in molti si attendono un Remco Evenepoel spumeggiante nella prima parte della corsa, magari in maglia rosa approfittando anche delle prove a cronometro, ma con la grande incognita della tenuta alla distanza per via della sua giovane età e dell’inesperienza. Anche il giovane talento belga è convinto di poter essere in corsa per vestire la maglia rosa, forse solo parzialmente, ma senza rinunciare a sognare qualcosa che per un ventenne potrebbe sembrare davvero troppo. “Successo generale, sono grandi parole” ha dichiarato Evenepoel. “Visto che le Olimpiadi non sono in calendario abbiamo deciso di correre il Giro con l’obiettivo di vedere cosa posso fare.

Se mi sento bene proverò a lottare per la maglia rosa. Potrebbe essere per qualche giorno o fino alla fine” ha dichiarato Remco Evenepoel.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!