Ha affrontato corse durissime, salite mozzafiato, rivali fortissimi e sempre agguerriti ai massimi livelli, ma forse il momento più duro Ercole Baldini, monumento del ciclismo epico, lo sta affrontando adesso nella sua vita privata a 87 anni d'età.

Si perché dopo i trionfi oltre sessant'anni fa, che lo avevano portato sulle cronache di tutto il mondo, adesso su quelle italiane ci è tornato suo malgrado. Il motivo? La disputa del suo patrimonio fra la sua famiglia e la compagna che lo affianca ormai da circa nove anni; dopo che rimase vedovo per la morte di sua moglie Vanda nel 2010.

La storia di Ercole Baldini: dalla separazione alla disputa in tribunale

Da quando sua moglie Vanda morì nel 2010, Ercole Baldini si mise a cercare un'altra persona a cui appoggiarsi affettivamente. Lo stesso fece, tramite apposita agenzia matrimoniale, Maria Criscuolo, anche lei in cerca di un nuovo compagno dopo aver perso il marito (anche lui di cognome Baldini) anni prima.

Con il passare degli anni le uscite economiche sempre maggiori del padre in favore della propria compagna hanno prima insospettito e poi fatto arrabbiare i figli. La disputa delle parole è passata alle carte bollate in tribunale: da una parte dunque la famiglia, con a capo i figli Mino e Riziero, dall'altra la compagna Maria.

Parti che fra l'altro vivono nella stessa grande casa, a Villanova di Forlì, in cui è visitabile anche il museo del campione.

Disputa in tribunale: cosa chiedono i figli e la compagna

Parti quindi separate ma unite sotto lo stesso tetto e che al momento, in questa contesa, hanno vinto una ripresa a testa.

Da una parte ci sono i figli che hanno ottenuto dal tribunale di Forlì la nomina di un amministratore di sostegno (designato un commercialista di Cesena) che controlla e autorizza ogni spesa di Ercole, a cui sono comunque riconosciuti circa 5000 euro nella sua piena disponibilità.

Dall'altra parte invece sono state archiviate le accuse dei figli, secondo cui Maria avrebbe indebitamente intascato grosse somme di denaro.

"Mi fanno passare per una ladra e questo mi fa male, anche perché a 80 anni e con due figli sopra i 50 non so cosa si pensa che voglia andare a cercare. Ma quello che mi fa più male, in questo polverone che si è creato, è come sta Ercole Baldini, che ne soffre tantissimo. Sono stata cacciata di casa, ma Ercole mi ha rivoluto: ci vogliamo bene, ce ne siamo voluti fin dall'inizio. Ercole Baldini mi ha fatto dei bei regali, è vero, ma non voglio certo le cose che sono dei suoi figli".

E intanto Ercole Baldini, che sente e vede pochissimo e fatica a parlare, si sta isolando e non vede più gli amici cari, quelli del suo mondo del grande ciclismo come ad esempio Vittorio Adorni.

Segui la nostra pagina Facebook!