Ieri, 15 luglio, i piloti del motomondiale hanno svolto un test sul circuito di Jerez in vista del Gran Premio di Spagna di questo weekend. Al termine della doppia sessione di prove, Valentino Rossi ha effettuato un conferenza stampa, utilizzando la piattaforma per teleconferenze Zoom.

Il nove volte campione iridato ha potuto fare chiarezza sulla vicenda del suo possibile contratto per la stagione 2021 con il team Petronas.

Valentino Rossi e il team malese Petronas

Il "Dottore" h affermato: "Con i ragazzi del team Petronas stiamo parlando. Non è vero che ho già firmato. Per ora stiamo parlando, ma posso dire che al 99% sarò ancora in pista l’anno prossimo".

Valentino Rossi ha dichiarato che “con molta probabilità” il suo attuale capo tecnico, David Munoz, sarà con lui nel nuovo team. Il campione di Tavullia ha chiarito anche che molti dei nodi verranno sciolti direttamente da Yamaha e Petronas. Poiché ha ammesso che la stipula dell’accorso è come “un gioco di scacchi”. Rossi ha confermato di essere pronto a entrare a fare parte del team malese e di avere un feeling “ottimo” con i vertici della Petronas. Infine VR46 ha ribadito la possibilità della firma di un contratto per gareggiare un anno con “l’opzione aperta” per il successivo. La decisione finale, comunque, verrà presa di comune accordo tra le parti.

Valentino Rossi nel corso della diretta su Zoom ha formulato alcune considerazioni anche sul clima che si respira nel paddock.

Il Dottore ha dichiarato che la situazione è “più rilassante”, e che: "Non passeggiavo così in circuito dal 2017".

Le due sessioni di test

Il campione di Tavullia ha dichiarato che il ritorno in pista “era molto importante”, proprio perché sono trascorsi molti mesi dagli ultimi test ufficiali. E inoltre, lui aveva una grande “voglia di tornare in circuito”.

La doppia sessione di test, perciò, ha avuto un esito positivo.

Rossi ha confermato che la sessione di prova svolta la mattina è stata bella e si è “sentito bene”. Quindi, nel complesso, è stato un “buon turno” e anche il time attack è stato efficace. Mentre nella sessione pomeridiana sono emersi alcuni problemi soprattutto con il setting e il bilanciamento.

Altro aspetto da chiarire, in vista delle qualifiche e della gara, riguarda la scelta delle gomme da utilizzare.

Inoltre, un altro elemento da tenere in considerazione in questo week end sarà il caldo. Infatti, Rossi ha confermato che sul tracciato ci “sono condizioni estreme”. Ma il "Dottore", con entusiasmo, ha rassicurato che “c’è tempo per migliorare”.

Segui la pagina Moto GP
Segui
Segui la pagina Valentino Rossi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!