Un mese dopo la ripartenza di inizio agosto, il Ciclismo professionistico prosegue la sua stagione a pieno ritmo pur tra le difficoltà della convivenza con le regole anti Covid-19. Il mese di settembre è ricchissimo di appuntamenti importanti, con il Tour de France e un fitto calendario di gare in Italia con il clou alla Tirreno – Adriatico. Si ricomincerà anche a respirare l’aria delle classiche del nord con la Freccia Vallone che a fine mese apre il periodo in cui saranno recuperate le grandi corse annullate in primavera. Resta invece ancora incerto il destino dei Mondiali, che si sarebbero dovuti tenere in Svizzera dal 20 al 27 settembre.

Gli organizzatori elvetici hanno dovuto rinunciare a causa delle norme anti Covid-19 emanate nel paese e l’Uci sta cercando ancora una sede alternativa.

Ciclismo, Tour e tanta Italia in settembre

Questo strano calendario del ciclismo 2020 propone un mese di settembre particolarmente intenso e diviso su tanti fronti. Il punto più caldo di questa fase della stagione resta ovviamente il Tour de France, che si concluderà a Parigi il 20 settembre. Mentre i campioni del Tour si contenderanno la maglia gialla, in Italia comincerà anche la rincorsa alla maglia rosa con la trafila di corse che anticipano il Giro d’Italia, programmato dal 3 ottobre. L’appuntamento più importante in questo caso è la Tirreno – Adriatico, dal 7 al 14 settembre, con al via molti dei campioni che poi vedremo come protagonisti al Giro.

Sono annunciati tra gli altri anche Nibali, Fuglsang e Gaviria, oltre alla presenza di Mathieu van der Poel che è garanzia di spettacolo.

In Italia si correranno diverse altre gare in questo mese, dalla Coppi e Bartali, in programma dall’1 al 4, fino al Giro dell’Appennino del 20.

Ecco le classiche

In attesa di sapere cosa succederà nella settimana dal 20 al 27, se l’Uci troverà una sede alternativa per i Mondiali o se l’appuntamento iridato dovrà slittare ad una nuova data, è già chiaro che a fine mese si tornerà a parlare di grandi classiche del nord.

Questa fase della stagione, sempre suggestiva e spettacolare, si aprirà con la Freccia Vallone del 30 settembre, per poi proseguire in ottobre con tutti gli altri appuntamenti, dalle Ardenne al pavè. Curiosamente l’Uci ha inserito in concomitanza con la Freccia Vallone anche un’altra corsa belga del calendario World Tour, il BinckBank Tour, breve gara a tappe che ripercorrere i punti nevralgici di alcune classiche e che scatterà il 29 settembre.

Per quanto riguarda la programmazione tv, il Tour de France, la Tirreno – Adriatico e le altre corse italiane saranno seguite dalla Rai, mentre Eurosport in aggiunta a questi appuntamenti offrirà anche altre gare internazionali.

Il calendario del ciclismo di settembre con i canali che trasmettono le corse in tv

29 agosto – 20 settembre Tour de France (Rai e Eurosport)

29 agosto – 2 settembre Giro di Ungheria (Eurosport)

4 – 7 Belgrado Banjaluka

6 Tour du Doubs

7 – 14 Tirreno – Adriatico (Rai e Eurosport)

8 – 13 Turul Romaniei

13 Antwerp Port Epic Sels Trophy

15 – 19 Giro del Lussemburgo

16 Giro di Toscana Memorial Martini (Rai e Eurosport)

16 – 19 Giro di Slovacchia

17 Coppa Sabatini GP Peccioli (Rai e Eurosport)

20 Giro dell’Appennino (Rai e Eurosport)

20 Gooikse Pijl

20 Gp d’Isbergues Pas de Calais

22 Paris Camembert

27 Paris Chauny

27 settembre – 5 ottobre Giro del Portogallo

29 settembre – 3 ottobre Binck Bank Tour (Eurosport)

30 settembre Freccia Vallone (Rai e e Eurosport).

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!