Davide Cassani spera che al più presto Alex Zanardi possa riprendersi e sconfiggere la morte come ha già fatto in passato. Il campione di paraciclismo, dopo l'incidente del 19 giugno in handbyke, è attualmente ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano dove è stato trasferito circa una settimana fa da un centro riabilitativo di Lecco perché le sue condizioni sono ancora instabili.

Il commissario tecnico della nazionale di Ciclismo, Davide Cassani, in un'intervista a Fanpage ha parlato della peculiare stagione ciclistica che sta per cominciare e ha rivolto anche un pensiero a Zanardi, dicendo che si tratta di un amico che "merita tutto il bene di questo mondo".

Cassani: 'Zanardi è una persona straordinaria che sta lottando ancora una volta per la vita'

Davide Cassani ha detto che, quando ha appreso la notizia dell'incidente occorso ad alex zanardi, ha provato tristezza e malinconia perchè si tratta di un suo amico. L'ex ciclista ha definito l'atleta paralimpico una persona straordinaria "che ha lottato e sta lottando ancora una volta per la vita".

Il Ct della nazionale italiana di ciclismo ha ricordato che già anni fa Zanardi è riuscito a sconfiggere la morte: "Spero - ha aggiunto - che riesca a superare anche questo momento drammatico perché Alex merita tutto il bene di questo mondo".

Cassani vede Nibali favorito per la vittoria del Giro d'Italia

Cassani a Fanpage si è soffermato anche sulla stagione ciclistica ormai ai nastri di partenza.

Ha ricordato che questa sarà un'annata particolare a causa dello stop all'attività agonistica dei mesi scorsi per l'emergenza coronavirus. Ovviamente l'ex atleta faentino si è augurato che non si ripeta più una situazione di questo genere. Ha spiegato che i corridori vengono da una lunga pausa e, di conseguenza, non si sa quali potranno essere le loro condizioni.

Dunque, non ci sono da escludere sorprese a partire dalla Milano-Sanremo che, tenendosi ad agosto, in piena stagione estiva, sarà una gara completamente diversa da quella che si corre di solito nel mese di marzo.

Il Giro d'Italia invece scatterà a ottobre e Cassani vede in Vincenzo Nibali uno dei favoriti.

La corsa rosa in autunno potrebbe essere condizionata da condizioni climatiche avverse, e il campione siciliano potrebbe avere la meglio sfruttando la sua esperienza e la fame di vittorie e lo spirito di sacrificio che lo contraddistinguono.

Ha poi rivelato che seguirà con particolare attenzione Fabio Aru, nella speranza che possa aver risolto i suoi problemi fisici. Infine l'ex ciclista ha fatto il nome del giovane Giulio Ciccone che, da compagno di squadra di Nibali: "Può certamente imparare cose positive".

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!