Una delle più interessanti novità per il mondo del Ciclismo professionistico in vista della stagione 2021 è il salto di categoria a cui si sta preparando la Eolo Kometa. Si tratta della squadra nata qualche anno fa con la gestione della Fondazione Contador e dedicata finora alla categoria under 23 e poi Continental. Il team in cui Contador lavora insieme a un altro ex campione come Ivan Basso, debutterà nella prossima stagione come team Professional, la seconda categoria del ciclismo, con affiliazione e main sponsor italiani. La Eolo Kometa sarà una squadra sempre rivolta principalmente ai giovani, ma ora rinforzata da alcuni corridori di esperienza per affrontare un calendario più ricco e variegato.

Eolo Kometa, anche Zanatta in ammiraglia

Per il salto di categoria e il debutto tra i team Professional, la Eolo Kometa sta programmando una campagna di rafforzamento a tutti i livelli. La squadra di Contador e Basso avrà un nuovo ed esperto direttore sportivo che andrà ad aggiungersi a Jesus Hernandez, Dario Andriotto e Felix Garcia Casas. Si tratta di Stefano Zanatta, impegnato negli ultimi cinque anni con la Bardiani e in precedenza sull’ammiraglia della Liquigas proprio negli anni dei successi di Basso.

Il team avrà anche un’altra figura di grande esperienza e valore, Sean Yates, che ricoprirà l’incarico di responsabile delle prestazioni.

Basso e Contador hanno poi iniziato a costruire la rosa dei corridori con sette rinnovi dal gruppo che ha composto il team di quest’ultima stagione.

Si tratta di sette giovani talenti, che avranno l’occasione di misurare le proprie ambizioni a un livello ancora più alto. Il più atteso è probabilmente Alessandro Fancellu, uno dei migliori talenti della nuova generazione del ciclismo italiano. Gli altri sei sono il portoghese Daniel Viegas, gli ungheresi Márton Dina ed Erik Fetter e gli spagnoli Alejandro Ropero, Sergio García e Diego Pablo Sevilla.

Un altro nuovo innesto, lo spagnolo Arturo Gravalos, è stato promosso dal vivaio interno, dal team under 23 gestito dalla Fondazione Contador.

Albanese: ‘Una sfida che mi motiva molto’

La Eolo Kometa ha poi messo a segno il colpo Manuel Belletti, corridore con una carriera più che decennale e diciannove successi da professionista, tra cui una tappa del Giro d’Italia.

Le ultime notizie sul mercato del team di Contador e Basso riguardano invece gli ingaggi di Vincenzo Albanese, Luca Pacioni e Samuele Rivi. Albanese arriva dalla Bardiani Csf e in bacheca ha un successo ottenuto al Trofeo Matteotti nel 2016, quando era ancora dilettante e partecipò con la maglia della nazionale. Quella vittoria così precoce sembrava lanciarlo a una carriera di altissimo livello. Nel quadriennio in Bardiani Albanese non è riuscito a confermarsi, anche se i suoi 24 anni lasciano ancora spazio ad una crescita. “È una sfida che mi motiva molto, si sta mettendo insieme un’ottima squadra, anche se ci sono molti volti nuovi” ha dichiarato il corridore campano.

Luca Pacioni è un velocista romagnolo di 27 anni in arrivo dalla Androni e con quattro vittorie in carriera, tra cui una tappa al Tour de Langkawi.

“Veniamo da una stagione strana in cui non abbiamo potuto fare molte gare. Fortunatamente in più occasioni siamo riusciti a fare bene e si è presentata la possibilità di rafforzare questo progetto. È un’occasione meravigliosa” ha dichiarato Pacioni.

Il dodicesimo corridore finora ufficializzato dalla Eolo Kometa è Samuele Rivi, 22enne trentino che quest’anno ha corso con la formazione Continental Tirol KTM Cycling Team. “Penso di arrivare in una grande squadra e non vedo l’ora di iniziare a correre” ha dichiarato Rivi.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!