Mentre i corridori e le squadre continuano l’avvicinamento verso la ripresa dell’attività del Ciclismo professionistico, dietro le quinte si stanno stilando i programmi di corse da seguire in questa stagione 2021. Come sempre c’è grande attesa per capire a quali grandi giri parteciperanno i campioni più forti e se qualcuno avrà il coraggio di presentarsi al via sia del Giro d’Italia che del Tour de France. In quest’ottica la situazione si preannuncia molto interessante visto che, a quattro mesi dal via della stagione delle grandi corse a tappe, già alcuni big hanno confermato la loro presenza a entrambe le corse.

Tra questi anche Mikel Landa, che andrà a caccia del podio sia in Italia che in Francia.

Landa: ‘Al Giro per il podio o la vittoria’

Durante la presentazione del Team Bahrain Victorius, avvenuta venerdì 8 gennaio, Mikel Landa ha confermato che in questo 2021 parteciperà sia al Giro d’Italia che al Tour de France. Lo scalatore basco, quarto al Tour dello scorso anno, darà l’assalto ai piani alti della classifica generale in entrambe le corse. Il programma non è inedito per Landa, visto che già nel 2019 concluse il Giro al quarto posto, aiutando anche il compagno di squadra e vincitore finale Richard Carapaz, e il Tour al sesto.

“Voglio battermi per il podio o per la vittoria finale al Giro d’Italia” ha dichiarato Landa durante la presentazione della Bahrain Victorius.

“Dopo la fine della stagione mi sono riposato, sia fisicamente che mentalmente e ora sono pronto per il 2021. Inizierò in Andalusia e poi sceglierò se correre la Tirreno Adriatico o la Volta Catalogna, quindi farò la Vuelta Paesi Baschi. Sto ancora aspettando la presentazione del percorso del Giro d’Italia, ma ho veramente voglia di esserci” ha aggiunto Landa, che nella corsa rosa sarà affiancato da Pello Bilbao, Damiamo Caruso e forse anche da Sonny Colbrelli.

Sagan ancora al Giro

Oltre a Landa, tra gli uomini di classifica il Giro d’Italia 2021 conterà certamente su Emanuel Buchmann, tedesco della Bora quarto classificato al Tour 2019, su Marc Soler alla guida della Movistar, e sulle probabili presenze del campione in carica Tao Geoghegan Hart e di Vincenzo Nibali. Ci sono delle interessanti possibilità anche per Remco Evenepoel: il ventenne belga ha annunciato che il suo debutto nei grandi giri non avverrà al Tour de France e dunque la sua presenza alla corsa rosa appare molto probabile.

Tra velocisti e cacciatori di tappa tornerà, un po’ a sorpresa, Peter Sagan. Dopo il debutto dello scorso ottobre il tre volte iridato ha deciso di ripetere l’esperienza della doppia sfida a Giro e Tour. concluse le classiche il campione slovacco si schiererà al via del Giro d’Italia e poi andrà all’assalto del Tour e delle Olimpiadi in un 2021 davvero intenso per lui.

Anche Caleb Ewan ha annunciato una sfida affascinante e difficile. Il velocista australiano vuole vincere una tappa in ognuno dei tre grandi giri nella stessa stagione. “Se vincerò al Giro allora continuerò con il Tour e la Vuelta. Se non ci riuscissi allora potrei rinunciare alla Vuelta” ha dichiarato Ewan, che per completare l’impresa potrebbe programmare un ritiro anticipato alla corsa rosa.

“Se nell’ultima settimana ci fossero poche chance per noi velocisti allora potrei non finire la corsa. Tuttavia non c’è niente di certo. Il mio obiettivo è di vincere in tutti e tre i grandi giri, non finirli tutti” ha dichiarato Ewan.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!