Per il Ciclismo, aprile è il mese delle classiche del nord e delle corse di avvicinamento ai grandi giri, che poi segneranno la fase centrale della stagione. Il calendario è fittissimo e si snoda su più fronti. Il più prestigioso e suggestivo è senz’altro quello delle corse sul pavè e sulle colline delle Ardenne, dal Giro delle Fiandre alla Liegi-Bastogne-Liegi.

Contemporaneamente si corrono anche tante gare a tappe, con i due appuntamenti principali fissati al Giro dei Paesi Baschi e al Giro di Romandia, senza dimenticare però anche il Tour of the Alps, gara che non fa parte del World Tour ma che è una sorta di anticipazione del Giro d’Italia.

Aprile, dal pavè alle Ardenne

Il programma di aprile è particolarmente intenso per il ciclismo professionistico. Tra Belgio, Francia e Olanda si consumano le sfide della campagna del nord, le grandi classiche attese da tutti gli appassionati come uno dei momenti più spettacolari della stagione. Il giorno di Pasqua, domenica 4 aprile, i muri fiamminghi si infiammano per il Giro delle Fiandre, dove Van Aert, Van der Poel e Alaphilippe promettono scintille. Una settimana più tardi sarebbe stata in programma la Parigi – Roubaix, ma la classica francese è stata rimandata e riprogrammata per il 3 ottobre a causa dell’emergenza sanitaria e delle relative restrizioni.

Dal pavè ci si sposterà quindi sulle colline delle Ardenne per il classico trittico Amstel Gold Race – Freccia Vallone – Liegi Bastogne Liegi, da domenica 18 a domenica 25 aprile.

A Liegi calerà, come da tradizione, il sipario sull’affascinante palcoscenico delle classiche di primavera, pronti però già ad entrare nel clima delle grandi corse a tappe.

Tour of the Alps con Bernal e Nibali

Mentre i campioni da classiche saranno impegnati nella parte più importante della loro stagione, l’altra metà del gruppo, quella che guarda principalmente alle corse a tappe, si misurerà nelle ultime gare di avvicinamento ai grandi giri di tre settimane.

Dal 5 al 10 aprile al Giro dei Paesi Baschi si rinnoverà la sfida tra Primoz Roglic e Tadej Pogacar, al primo confronto diretto in una corsa a tappe dopo il drammatico epilogo dello scorso Tour de France. L’altro appuntamento del World Tour per le corse a tappe è il Giro di Romandia, dal 27 aprile al 2 maggio, ma si preannuncia ancora più interessante un’altra corsa che non fa parte del calendario principale, il Tour of the Alps.

La gara che continua la tradizione vincente del Giro del Trentino avrà al via molti dei protagonisti del Giro d’Italia, da Egan Bernal a Vincenzo Nibali e Mikel Landa, presentandosi come un’anticipazione della corsa rosa.

Ecco le corse di ciclismo del mese di aprile con i canali che le trasmetteranno in tv.

  • 3 Gp Indurain (Eurosport)
  • 4 Giro delle Fiandre (Rai e Eurosport)
  • 4 La Roue Tourangelle
  • 5 – 10 Giro dei Paesi Baschi (Eurosport)
  • 7 Scheldeprijs (Eurosport)
  • 11-18 Giro di Turchia (Eurosport)
  • 14-18 Volta Valenciana (Eurosport)
  • 14 Freccia del Brabante (Eurosport)
  • 16 Classic Grand Besançon Doubs
  • 17 Tour du Jura
  • 18 Amstel Gold Race (Rai e Eurosport)
  • 19-23 Tour of the Alps (Rai e Eurosport)
  • 21 Freccia Vallone (Rai e Eurosport)
  • 25 Liegi-Bastogne-Liegi (Rai e Eurosport)
  • 27 – 2 maggio Giro di Romandia (Eurosport)
  • 30 – 2 maggio Vuelta Asturie.
Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!