Certamente si tratta di una bellissima notizia per tutti gli appassionati di tennis. L'edizione 2021 degli Internazionali d'Italia, infatti, sarà parzialmente trasmessa in chiaro da Mediaset a partire dal prossimo 10 maggio. Italia 1 e il Canale 20, infatti, manderanno in onda una partita al giorno del torneo maschile: si parte dai primi turni fino alla finale del 16 maggio, una programmazione che coinvolgerà sia il daytime che la prima serata.

Telecronache affidate a Giampaolo Gherarducci

Per il Biscione si tratta di un autentico tuffo nel passato.

Inevitabile, infatti, per i più maturi ricordare gli anni '80 quando le telecronache del Tennis erano affidate all'iconica voce di Rino Tommasi (che, tra l'altro, narrava anche la boxe) che, tra le altre cose, conduceva anche il ricco approfondimento de "Il grande tennis". Per il prossimo Masters 1000 di Roma, invece, la telecronaca sarà affidata a Giampaolo Gherarducci coadiuvato dal commento tecnico di Francesca Schiavone. Federico Mastria sarà l'inviato, direttamente sul campo del Foro Italico, per le interviste ai giocatori. Prima e dopo le partite ci sarà il collegamento in studio condotto da Lucia Blini.

Match con il pubblico a partire dagli ottavi di finale

Non si tratta dell'unica notizia del giorno relativa al più prestigioso torneo di tennis italiano, l'altra riguarda infatti l'ok del governo per quanto riguarda l'ingresso del pubblico sugli spalti.

Sarà possibile a partire dagli ottavi di finale, nei limiti del 25 per cento dell'intera capienza degli impianti. Naturalmente dovrà essere garantito il distanziamento tra gli spettatori che dovranno indossare i dispositivi di protezione. "Considero questo appuntamento come l'inizio della primavera sportiva", ha commentato la sottosegretaria con delega allo sport Valentina Vezzali, che ha parlato di "raggio di luce in fondo al tunnel".

Oltre a ringraziare il ministro della salute Roberto Speranza e gli altri esponenti del governo, Vezzali ha evidenziato come si stia "lavorando a testa bassa" citando il tennis come "un esempio, grazie al momento straordinario di risultati e di eventi che sta vivendo in Italia in questo momento". Il riferimento è non solo al lato agonistico, con la crescita di giovani come Berrettini o Sinner, ma anche agli appuntamenti prestigiosi che si svolgeranno sul suolo italiano che culmineranno con le Atp Finals a Torino.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente federale Angelo Binaghi: "Felici di essere il primo sport in Italia a beneficiare di questa deroga, a noi il compito di dimostrare che il paese può tornare alla normalità".

Segui la pagina Tennis
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!