Nella notte del 4 maggio sono 8 le partite andate in scena nella Nba americana. Tornano a vincere i Lakers, senza LeBron James scacciando cosi il periodo negativo che si stava vivendo a Los Angeles. Vincono anche i Sixers (contro i Bulls), Atlanta, grazie ad un ottima prestazione del “Gallo” e Washington. Male Memphis che perde in casa contro i Kniks, San Antonio (contro Utah) e i Pelicans che vengono stesi da Curry e compagni.

Tripla-doppia mostruosa per Westbrook

Indiana Pacers 141 – Washington Wizards 154

Partita bellissima quella andata in scena alla Cpital One Arena di Washington.

Vincono i padroni di casa grazie alla tripla-doppia da record di Westbrook da 14 punti, 24 assist e 21 rimbalzi e alle performance di Beal, 26 punti con 6 assist e 5 rimbalzi e Rui Hachimura, 27 e 7 rimbalzi. Per Indiana invece sono “pochi” i 33 con 5 assist e 7 rimbalzi per LeVert e i 32 con 9 assist e 19 rimbalzi per Sabonis. Ottimo l'aiuto dalla panchina per i Pacers che vedono tre giocatori a quota 15. (MVP della serata Russel Westbrook).

San Antonio Spurs 99 – Utah Jazz 110

Quarta sconfitta consecutiva consecutiva per gli Spurs che non riescono a battere i leader della Western Conference. Non bastano i 22 punti di DeRozan e i 17 per Rudy Gay. Per i Jazz ancora protagonista Bojan Bogdanovic con 25 punti e ottimo anche l'apporto di Gobert con 24 e 15 rimbalzi.

Utah che con la partita contro gli Spurs va a 47 vittorie in stagione (MVP della serata Bojan Bogdanovic).

Denver Nuggets 89 – Los Angele Lakers 93

Dopo tre sconfitte consecutive e un brutto periodo per i Lakers, tornano a vincere contro Denver, senza LeBron. Partita molto combattuta che vede far la differenza il parziale da 7 nel 2° quarto.

25 punti per Anthony Davis con 7 rimbalzi e 11 per Caruso. Per Denver il migliore è Jokic con 32, 9 rimbalzi e 5 assist seguito poi dal solito MPJ che ne fa 19 con 6 rimbalzi (MVP della serata Anthony Davis).

Philadelphia 76ers 106 – Chicago Bulls 94

Fanno sei vittorie consecutive per i Sixers che vincono anche contro i Bulls ancora privi di Lavine e Vucevic.

Comanda in casa Philadelphia Tobias Harris che segna 21 punti e 9 rimbalzi con anche i 20 per Seth Curry. Non bastano ai Bulls i 23 con 5 assist per Coby White e i 13 di Thaddeus Young per eviitare la 3^ sconfitta consecutiva (MVP della serata Tobias Harris).

New York Knicks 118 – Memphis Grizzlies 104

Dodici vittorie nelle ultime tredici per i Knicks che anche contro Memphis si impone e vince. 28 con 6 assist e altrettanti rimbalzi per Julius Randle che si sta dimostrando sempre di più una star di questa squadra, aiutato anche dai 25, dalla panchina, di Derrick Rose che si è caricato la squadra sulle spalle. Grizzlies che vedono come top scorer Dillon Brooks con 25 punti con anche i 22 con 8 rimbalzi di Desmond Bane, dalla panchina (MVP della partita Julius Randle).

Il Gallo porta alla vittoria i suoi Atlanta Hawks e Anthony 10° nella classifica ogni epoca per punti segnati

Portland Trail Blazers 114 – Atlanta Hawks 123

Protagonista della vittoria di Atlanta è Danilo Gallinari che dalla panchina segna 28 punti con 8 rimbalzi che viene accompagnato anche da Bogdanovic che ne segna 25. Dopo le quattro vittorie consecutive, cade Portland nonostante i 33 con 8 assist di Damian Lillard i 20 con 7 assist e 5 rimbalzi di C.J. McCollum (MVP della serata Danilo Gallinari).

Golden State Warriors 123 – New Orleans Pelicans 108

Dopo OKC e Minnesota arriva la sconfitta per i Pelicans per mano degli Warriors. La squadra di Oakland che viene trasportata da il solito e incommentabile Steph Curry [VIDEO] che mette a segno 41 punti e 8 assist, da Draymond Green e la sua tripla doppia da 10, 15 e 13 e da Wiggins con i suoi 26.

Pelicans che sbagliano il 1° quarto andando sotto di 19 lunghezze che sono pesate poi nel risultato della partita. Top scorer è Zion con 32 e 8 rimbalzi accompagnato da Ingram con 19 punti (MVP della serata Steph Curry).

Orlando Magic 119 – Detroit Pistons 112

A Detroit la spuntano gli Olando Magic grazie 22 con 15 assist uscendo dalla panchina per Mo Bamba e i 16 con 10 assist e 7 rimbalzi per l'ex Denver Nuggets R.J. Hmpton. Male ancora Detroit che nelle ultime sette ne ha vinta solo una, rispettivamente contro Charlotte. Nota positiva è la crescita del rookie Saddiq Bey che segna 26 con 9 rimbalzi e i 19 dalla panchina di Frank Jackson (MVP della serata Mo Bamba).

Segui la pagina Basket
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!