Ad appena sei giorni dall’attesissima corsa in linea dei Mondiali di ciclismo, in programma in Belgio domenica 26 settembre, il CT Davide Cassani ha finalmente sciolto le riserve e annunciato la lista degli azzurri convocati. Il gruppo ricalcherà in buona parte quello che ha portato Sonny Colbrelli a vincere il Campionato Europeo della scorsa settimana. Il corridore bresciano sarà il leader insieme a Matteo Trentin, e tra gli altri reduci degli Europei sono confermati anche Bagioli, Ulissi e Moscon.

Nove azzurri più la riserva Rota

Per la gara in linea dei Mondiali di Ciclismo del 26 settembre l’Italia ha otto posti a disposizione.

Il CT Cassani ha convocato al momento nove corridori, a cui si aggiunge Lorenzo Rota nel ruolo di riserva in patria. Il tecnico azzurro porterà dunque in Belgio nove uomini, tra i quali sceglierà gli otto titolari che vestiranno la maglia azzurra nella corsa iridata e la riserva che sarà a disposizione per un eventuale cambio dell’ultimo minuto in caso di problemi fisici di uno degli altri corridori.

Ecco i nove azzurri convocati per i Mondiali di ciclismo

  • Sonny Colbrelli – Team Bahrain Victorius
  • Matteo Trentin – UAE Emirates
  • Diego Ulissi – UAE Emirates
  • Gianni Moscon – Ineos
  • Salvatore Puccio – Ineos
  • Alessandro De Marchi – Israel Start Up Nation
  • Andrea Bagioli – Deceuninck Quickstep
  • Davide Ballerini – Deceuninck Quickstep
  • Giacomo Nizzolo – Qhubeka NextHash

Cassani: ‘Ho parlato a lungo con Nizzolo’

Nella conferenza stampa di presentazione della squadra, il CT Cassani ha già dato alcune informazioni sui ruoli e le strategie per questa corsa iridata.

La squadra azzurra si presenterà con gli stessi leader della fresca a fortunata esperienza degli Europei, conclusi con il successo di Sonny Colbrelli. Al fianco del corridore del Team Bahrain ci sarà Matteo Trentin, quarto agli Europei e fresco di vittoria al Trofeo Matteotti che si è tenuto ieri. Il percorso senza grandi salite, ma con una sequenza incessante di brevi strappi, strade strette e tortuose, sembra poter esaltare due corridori veloci e resistenti come i due leader azzurri.

Cassani ha però voluto portare anche un velocista più puro, l’ex Campione d’Europa Giacomo Nizzolo. Il tecnico azzurro ha rimarcato il ruolo di riferimento di Colbrelli e Trentin, preannunciando per il corridore della Qhubeka una posizione diversa, evidentemente meno protetta. “Ho parlato a lungo con Nizzolo, lui ha accettato il progetto che la Federazione e io gli abbiamo proposto e quindi domenica svolgerà il suo ruolo come previsto” ha dichiarato Cassani parlando di questa particolare presenza del velocista lombardo.

Cassani ha anche parlato del suo futuro, spiegando che la sua permanenza nella Federazione con un nuovo compito dopo la scadenza del contratto da CT è tutt’altro che sicura. “Se sarò utile resterò, altrimenti vedremo” ha commentato il tecnico azzurro.