Brilla il fresco talento del 20enne francese Lenny Martinez nella corsa che ha aperto il calendario del ciclismo professionistico in Italia, il Trofeo Laigueglia. Il ragazzo della Groupama ha fatto valere le sue doti di scalatore puro nell'ultima ascesa a Colla Micheri, in cui ha staccato i compagni di fuga aumentando poi il vantaggio in discesa. Andrea Vendrame ha concluso secondo proprio come un anno fa, battendo allo sprint Juan Ayuso, protagonista di una grande rimonta nel finale che però non è bastata a coprire qualche errore della sua UAE Emirates.

Laigueglia, la stoccata di Martinez su Colla Micheri

Ormai a fine febbraio si è finalmente aperta anche la stagione delle corse italiane del Ciclismo pro. Il primo appuntamento è stato al Trofeo Laigueglia, disegnato con uno spettacolare circuito finale attorno alla salita di Colla Micheri.

Nelle fasi iniziali si è formata al comando una fuga con Diego Bracalente, Alex Martin, Ben Granger, Marco Palomba e Immanuel D'Aniello. L'azione, composta per lo più da ragazzi delle squadre continental, non ha potuto imprimere un passo particolarmente deciso alla corsa, e giù a più di cinquanta km dall'arrivo è stata annullata.

Il gruppo si è ridotto nei primi due passaggi del circuito finale di Colla Micheri, ma è stata più la discesa umida che la salita a fare selezione. Dopo un intenso lavoro della UAE, la squadra decisamente più forte della corsa con Ayuso e Hirschi come leader, il secondo passaggio in discesa ha allungato e spezzato il gruppo.

Al ritorno in riviera, Jan Christen ha dato una svolta alla tattica della UAE innescando con uno scatto una fuga in cui si sono inseriti anche Alessandro Pinarello, Jan Rafferty, Andrea Vendrame, Cristian Scaroni, Lenny Martinez e Davide De Pretto.

Dopo aver lanciato la fuga, Christen è rimasto piuttosto passivo, provocando anche qualche malumore da parte dei compagni d'avventura.

De Pretto e Pinarello sono poi rimasti staccati nel terzo passaggio sulla salita di Colla Micheri, con i cinque superstiti che sono andati a giocarsi la vittoria di questo Trofeo Laigueglia nell'ultima tornata.

Lenny Martinez ha fatto valere le sue doti di scalatore puro e nell'ultimo tratto di salita ha sferrato l'attacco risolutivo. Christen ha provato a reagire, ma è stato costretto alla resa dal giovane francese, che ha scollinato con qualche decina di metri di vantaggio ed ha poi insistito in discesa, dove il corridore della UAE ha mostrato invece un po' di insicurezza.

Martinez è così andato a vincere, confermandosi uno dei giovani più talentuosi del ciclismo mondiale, mentre Christen è stato raggiunto dagli altri attaccanti e da Juan Ayuso, che si è reinserito nel gruppetto con una grande rimonta finale.

Nella volata per il secondo posto Vendrame ha fatto valere il suo spunto su Ayuso, Scaroni e Christen.

Le prossime corse

Dopo questo debutto al Laigueglia, l'Italia resterà al centro del mondo del ciclismo professionistico nelle prossime settimane. Sabato 2 marzo si corre infatti la Strade Bianche con Pogacar e Pidcock tra i favoriti. Lunedì 4 marzo scatta invece da Camaiore la Tirreno Adriatico che si concluderà domenica 10 a San Benedetto del Tronto. Tra i campioni più attesi spiccano Jonas Vingegaard, Adam e Simon Yates, Filippo Ganna e Jasper Philipsen.

Infine, sabato 16 marzo sarà il momento della prima classica monumento della stagione, la Milano Sanremo.