Il 2014 prevede l'arrivo di una nuova tassa sugli immobili, la cosiddetta IUC ovvero Imposta Unica Municipale, costituita da tre diverse imposte diversificate: la Tari, ovvero la tassa sui rifiuti, la Tasi, cioè la tassa sui servizi indivisibili, e la vecchia imu.

È davvero difficile barcamenarsi in questo groviglio di tasse, considerando che la maggior parte dei comuni deve ancora rendere note le relative aliquote. Come nel caso dell'Imu, infatti, i Comuni possono decidere di innalzare anche per la Tasi l'aliquota che potrebbe passare dal 1,5 per mille minimo, fino al 3,5 per mille. 

Per quanto riguarda la Tari, ovvero la tassa sui rifiuti, anche in questo caso sarà prerogativa di ogni singolo Comune decidere l'aliquota, quindi gli importi potranno essere anche molto diversi da un paese italiano all'altro.

I termini di pagamento per la IUC saranno i seguenti:

- Imu (solo per case dalla seconda in poi o prime case di lusso): il 16 giugno 2014 e il 16 dicembre 2014

- Tari e Tasi: due rate a scadenza semestrale il 16 gennaio 2014 e il 16 giugno 2014 o unico pagamento entro il 16 giugno 2014. Quindi la scadenza di gennaio potrà essere posticipata a patto che l'intero importo venga versato entro giugno.

Da non dimenticare la Mini Imu, ovvero l'eventuale maggiorazione rispetto a quanto pagato nel 2013, che dovrà essere pagata il 24 gennaio 2014 e l'eventuale maggiorazione della Tares, sempre con scadenza 24 gennaio, qualora non fosse già stata pagata nel 2013.