C'è parecchio caos per quel che riguarda le imposte sulla casa e sugli immobili in generale, dopo le recenti riforme che hanno abolito l'imu sulla prima casa ma fatto comparire la Mini Imu e che hanno introdotto Iuc, Tasi, Tari; c'è poi il capitolo ultima rata e maggiorazione Tares. Cerchiamo allora di fare il punto della situazione con alcune guide: questa è sui termini ultimi per i pagamenti delle tasse e dalla quale potete accedere alle guide per calcoli e pagamenti Mini Imu e Tares.

Entro il 24 gennaio va pagata la Mini Imu, cioè il "residuo" dell'Imu 2013 che deriva dall'aumento delle aliquote decise dai Comuni, aumenti per i quali il governo non ha trovato le coperture necessarie per la totale abolizione.

La Mini Imu va pagata dai proprietari di prime case (abitazioni principali) ed i vari immobili per i quali l'Imu è stata abolita e situati in Comuni dove è stata aumentata l'aliquota Imu rispetto a quella base di legge, fissata allo 0,4%. Eccovi due guide appositamente scritte per questa imposta davvero particolare:

Anche l'ultima rata e la maggiorazione della Tares vanno pagate entro il 24 gennaio, se già non è stato fatto entro il 16 dicembre 2013.

La maggiorazione della Tares è pari a 30 centesimi per metro quadro e serve a pagare i costi degli ormai arcinoti servizi indivisibili forniti dai comuni, lo stesso scopo che avrà la Tasi, parte della Iuc, la nuova imposta elaborata dal governo Letta. Per tutti i dettagli accedete alla guida ultima rata e maggiorazione Tares.

I migliori video del giorno

Passando poi alla Iuc, l'Imposta Unica Comunale che si compone di Imu + Tari + Tasi e che prenderà il posto di tutto quanto c'era prima, i termini per il pagamento delle varie parti di cui si compone sono stati spiegati da un comunicato di pochi giorni fa, dove sono sintetizzate le previsioni della Legge di Stabilità 2014 per quel che riguarda le tasse immobiliari:

  • Imu in due rate, 16 giugno e 16 dicembre
  • Tari e Tasi, minimo due rate semestrali con scadenze decise dai Comuni
  • Possibilità di una soluzione unica entro il 16 giugno