Come ben sappiamo, entro il 24 gennaio tutti i proprietari di prime case, terreni agricoli e fabbricati rurali, devono affrontare il pagamento della tanto chiacchierata mini #imu. Tale mini-imposta è il risultato del conguaglio del 40% della differenza tra l'imposta calcolata con l'aliquota standard del 0,4% e l'importo di quella calcolata con le aliquote liberamente stabilite dai diversi Comuni.

Le percentuali spaventano i cittadini, in quanto il calcolo della mini IMU non è così semplice come può essere presentato da tv o giornali. Così, al di là del rivolgersi ad enti regionali come i CAF o ricorrere all'aiuto di ragionieri e fiscalisti, ai contribuenti si presenta un'ulteriore possibilità per il calcolo della mini Imu: Internet ed alcuni software online.

Online infatti, sono presenti diversi software, che permettono il calcolo della Mini- Imu in rete, ma il più affidabile è senza ombra di dubbio l'applicazione web "Calcolo IMU", realizzato da Advanced Systems srl, e  integrata da molti comuni italiani all'interno del proprio sito. Tale software, facile e intuitivo da utilizzare, fornisce in automatico anche le  informazioni relative all'aliquota deliberata dal Comune che viene selezionato. 

Inserendo il Comune interessato dal pagamento della Mini Imu, il software online compila automaticamente il campo "aliquota deliberata dal Comune", dopo aver selezionato l'immobile in questione nel menu "tipologia di immobile". Il software presenta un avviso nel caso sia necessario dover controllare l'aliquota sul sito del comune, ma è  consigliato controllarla indipendentemente.

Affinchè il calcolo della Mini Imu online risulti corretto, il contribuente dovrà spuntare la voce "immobile in acconto" (anche se a giugno risultavano essere esenti dal pagamento IMU) e inserire nella voce "aliquota" quella standard del 40%. A questo punto non resterà altro da fare che premere il tasto "Calcola". Il software fornirà non soltanto l'importo della mini-Imu dovuta, ma anche il codice da inserire all'interno dell'F24. Fatto questo, sarà possibile anche stampare il modello F24, seguendo le istruzioni fornite da Riscotel.