Il modello 730 per la Dichiarazione dei redditi 2014 può essere presentato anche dai contribuenti che hanno perso il lavoro, per cui non hanno sostituto d'imposta. Come funziona per loro la presentazione del 730/2014?

730/2014: come funziona senza sostituto d'imposta

I contribuenti che nell'anno 2013 hanno percepito redditi da lavoro dipendente, da pensione oppure altri redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente, ma che nel 2014 non hanno un sostituto d'imposta, possono usufruire della possibilità di presentare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi tramite chi presta assistenza fiscale, come il CAF o un professionista, allegando i documenti necessari.

È importante ricordarsi barrare la casella Mod. 730 dipendenti senza sostituto del riquadro Dati del sostituto d'imposta che effettuerà il conguaglio.

730/2014: credito o debito?

  • Quando dalla dichiarazione emerge un debito Irpef, chi presta assistenza fiscale trasmetterà telematicamente la delega di versamento tramite il servizio online dell'Agenzia delle Entrate, oppure 10 giorni prima della scadenza del pagamento consegnerà la delega di versamento al contribuente già compilata, in modo che lui possa effettuare il pagamento presso uno sportello bancario, all'ufficio postale o per via telematica tramite il servizio online dell'Agenzia delle Entrate o della banca, o ancora della Posta.
  • Quando dalla dichiarazione emerge un credito Irpef, il rimborso verrà eseguito dall'Amministrazione finanziaria, che accrediterà l'importo sul conto corrente del contribuente (nel caso in cui il contribuente ha già fornito all'Agenzia delle Entrate il codice IBAN). Altri metodi di rimborso sono:

- per un importo inferiore a 1.000 euro, interessi compresi, il contribuente potrà presentarsi dietro invito in un qualsiasi ufficio postale e ottenere la somma in contanti,

- per un importo pari o superiore a 1.000 euro, viene emesso un vaglia della Banca d'Italia.

I migliori video del giorno