I contribuenti che desiderano accedere alla sanatoria delle cartelle di #Equitalia si devono affrettare: il 31 marzo 2014 è infatti il termine ultimo per effettuare il versamento delle cartelle iscritte a ruolo e difficilmente verranno concesse proroghe, diversamente da quanto accaduto il 28 febbraio 2014.

Cos'è la sanatoria e dove si applica

La sanatoria dà la possibilità al cittadino di ridurre i costi delle iscrizioni a ruolo: è infatti possibile decidere di pagare in un' unica soluzione le cartelle esattoriali affidate ad Equitalia entro il 31 ottobre 2013 senza che vengano applicati interessi di mora e interessi di tardata iscrizione a ruolo.

I tributi che possono essere presi in considerazione sono numerosi e differenziati: si parte da quelli di competenza degli Enti locali ovvero Regioni, Province e Comuni, degli Uffici Statali come ad esempio i Ministeri ed i pagamenti di competenza delle Agenzie Fiscali, in primis quindi dell'Agenzia delle Entrate. E' possibile quindi pagare in un'unica soluzione e senza interessi il bollo auto ed eventuali multe stradali.

Per quanto riguarda, invece, eventuali cartelle relative a omessi pagamenti di #Inps e INAIL, non è possibile accedere a questa sanatoria, quindi non ci saranno variazioni rispetto alle tradizionali regole di Equitalia.

Numerose inoltre altre situazioni che possiamo definire "particolari" che vi invitiamo a verificare rivolgendovi all'ufficio di Equitalia più vicino al vostro domicilio, oppure consultando il sito dell'Agenzia di riscossione.

I migliori video del giorno